Masi: nuovi riconoscimenti dalla critica nazionale e internazionale e dalle guide enologiche 2023

Grana Padano XSMAS Truck: abbracciamo la generosità

Andrea Benvegna è il vincitore italiano di PATRÓN Perfectionists

San Benedetto Ecogreen corre assieme agli atleti della Firenze Marathon

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



A Montelvini Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry Serenitatis la Corona Vinibuoni d’Italia 2022

Massima espressione del terroir da cui nasce, l’Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry Serenitatis di Montelvini si aggiudica la Corona Vinibuoni d’Italia 2022.

Redazione 2 - Pubblicato il 2 Settembre 2021 alle ore 12:58
Categoria: Prodotti Categoria: Vino & Spumante

Massima espressione del terroir da cui nasce, l’Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry Serenitatis di Montelvini racchiude l’essenza più profonda dei vigneti dei colli asolani e si aggiudica meritatamente l’esclusiva Corona Vinibuoni d’Italia 2022, attribuita quest’anno a soli due vini del territorio, racchiuso tra le colline dei diciannove comuni che fanno da corona all’antico borgo di Asolo, un luogo incantato, ricco di arte e di storia, candidato ad ottenere il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. 

Conclusesi lo scorso 27 agosto, le finali nazionali della competizione hanno assegnato le Corone e le Golden Star alle 904 etichette selezionate per l’edizione 2022 di Vinibuoni d’Italia, la guida specializzata del Touring Club Italiano. Tra le referenze finaliste, scelte tra i vini con punteggio massimo che si sono ulteriormente distinti nelle varie commissioni regionali e tra gli spumanti Metodo Classico della sezione Perlage, l’Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry Serenitatis di Montelvini è stato particolarmente apprezzato, vedendosi attribuire il più alto dei riconoscimenti.

Il protocollo di spumantizzazione messo a punto dall’azienda per esaltare al meglio le caratteristiche dell’uva e del territorio, prevede che la Glera, protagonista assoluta della vinificazione, venga sottoposta a una soffice pressatura alla quale segue una decantazione statica a freddo. Al mosto illimpidito vengono aggiunti i lieviti selezionati ed è quindi posto a fermentare in recipienti termo-condizionati, con un lungo e accurato procedimento che viene quotidianamente monitorato. Massima attenzione viene riposta anche alla presa di spuma, seguita in ogni suo particolare attraverso la selezione dei lieviti e dalle temperature di processo. Il prodotto viene poi stabilizzato, quindi filtrato ed imbottigliato. 

Alberto Serena, CEO Montelvini

Il vino, di un bel colore giallo paglierino scarico, rivela un corpo delicato e una spuma gioiosa, fine e persistente che ne esalta la sapidità. Il profumo, ricchissimo di aromi, spazia dai sentori fruttati a quelli floreali. Il gusto è morbido, avvolgente e al tempo stesso asciutto grazie all’equilibrio della nota acida. La sorprendente freschezza rende questo vino adatto e gradito a tutte le occasioni; particolarmente indicato come aperitivo e perfetto in abbinamento con crostacei.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.


    Print Friendly, PDF & Email
    Condividi su:
    Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

      Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

      Autore articolo:
      Redazione 2

      Altri articoli:

      Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

      All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
      🔍