Martini sponsor di due importanti eventi musicali a Milano

Gli chef Claudio Sadler e Gennaro Balice protagonisti della terza tappa del Charing Golf Tour 2022

S.Pellegrino Young Chef Academy Competition 2022-23: svelata la giuria internazionale

Barista Attitude al World of Coffee con Tempesta

Al FoodExp di Lecce “Un sacco cambiamento”, di Agugiaro & Figna Molini e Slowfood Italia

"Un sacco cambiamento", di Agugiaro & Figna Molini e Slowfood Italia, coinvolge i professionisti di tutta Italia con l’obiettivo di far conoscere le migliori pratiche per svolgere la propria attività promuovendo la tutela dell’ambiente e del cibo

Eventi & Fiere Redazione 5 - 24 Maggio 2022


Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe  una goccia in meno ed è così che s’innesca il vero cambiamento. Ognuno di noi ha una  responsabilità verso l’ambiente verso le persone che lavorano con noi, ma anche verso i clienti“.  Con queste parole Riccardo Agugiaro, Ceo di Agugiaro & Figna Molini, racconta il progetto che prevede una serie di appuntamenti organizzati dall’azienda Molitoria in collaborazione con  Slow Food Italia, che hanno l’obiettivo di favorire la nascita di un collettivo di professionisti sensibili al tema della sostenibilità, capaci di divenire portavoce di una visione nuova di fare impresa, di creare lavoro e valore per i territori e i luoghi, promuovendo attraverso le buone pratiche il valore della sostenibilità ad ampio raggio, intesa quindi a livello sociale, ambientale e  culturale ed economico.

Dopo le tappe ospitate alla scuola Dolce&Salato di Maddaloni, dopo l’incontro a Eataly  Smerando a Milano e a Taormina, il 25 “Un sacco cambiamento” sarà a FoodExp, il Forum Internazionale dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, al Chiostro dei  Domenicani.

Il tour territoriale coinvolge i professionisti di tutta Italia con l’obiettivo di far conoscere le migliori  pratiche per svolgere la propria attività promuovendo la tutela dell’ambiente e del cibo. Durante gli incontri i professionisti hanno la possibilità di avviare un confronto con formatori, speaker, produttori e distributori per scambiarsi idee e individuare azioni comuni con l’obiettivo di costruire insieme una filiera sostenibile per il futuro. La finalità è d’innescare la miccia  del cambiamento, rendendo consapevoli i professionisti e gli artigiani di quanto ciascuno può fare  per avviare azioni virtuose e rispettose verso il territorio, l’ambiente e le persone. Il cuore pulsante  del tour itinerante è “Il Bosco del Molino”, il progetto di forestazione di Agugiaro & Figna Molini, ideato in collaborazione con il CINSA (Consorzio Interuniversitario Nazionale Scienze  Ambientali) per far comprendere alle persone che il suolo rappresenta un patrimonio  fondamentale del nostro ambiente. Il bosco si estende su di un terreno di 13 ettari, adiacente alla  sede di Collecchio dell’azienda molitoria, e dà dimora a 18mila piante fra arbusti, alberi ed essenze  officinali, che assorbiranno fino a 220.000 kg all’anno di CO2, compensando le emissioni  totali degli impianti dell’azienda nello svolgimento del processo molitorio dei quattro stabilimenti (Curtarolo, Collecchio, Magione e Rivolta d’Adda). Il Bosco rappresenta, quindi,  il centro nevralgico per la creazione di progetti diretti non soltanto alle scuole, ma anche alle  altre aziende, ai professionisti del settore per progettare un futuro più sostenibile con  l’obiettivo anche di coinvolgere e sensibilizzare gli artigiani dell’arte bianca, chef, pizzaioli,  pasticceri, panificatori, sulle buone pratiche di sostenibilità da adottare, aumentando la  consapevolezza di ciascuno verso il rispetto dell’ambiente, la responsabilità che ognuno ha verso  la natura e la qualità del luogo di lavoro.

Dopo Lecce il 7 giugno il viaggio proseguirà a Pistoia alla Scuola Gustar per poi concludere il tour  con la tappa del 26 settembre a Torino al Parco Dora in occasione di Terra Madre 2022. Ogni  incontro avrà un massimo di trentacinque persone e momenti dimostrativi da parte di professionisti  del settore che offriranno preziosi spunti di riflessione non soltanto sulle possibili buone pratiche da  adottare per avviare un effettivo cambiamento, ma anche sulla qualità della materia prima, del  prodotto finale e della filiera.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 5

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍