Gruppo Hausbrandt a Vinitaly 2023 con Col Sandago e Martin Orsyn

Wine Cube: a Roma 1.500 visitatori e 3.700 bottiglie per brindare ai 25 anni di Partesa per il Vino

Fattoria La Maliosa, premiata l’eccellenza dell’olio maremmano

Marketing & Retail Summit 2023: Rational discute le sfide della GDO in una società che cambia

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Alessandro Borghese inaugura il suo nuovo ristorante a Venezia

Lo chef Alessandro Borghese apre il 26 giugno AB -Il lusso della semplicità a Venezia nello storico palazzo Vendramin Calergi. Uno spazio unico da vivere da mattina a sera con ristorante gourmet, bistrot e cocktail bar, con giardino su Canal Grande e ingresso dalla laguna

Redazione 5 - Pubblicato il 24 Giugno 2022 alle ore 9:01
Categoria: Ristorazione


Lo chef Alessandro Borghese sbarca a Venezia, dove domenica 26 giugno inaugura il suo nuovo ristorante AB – Il lusso della semplicità a Ca’ Vendramin Calergi, storico palazzo del Cinquecento, sede anche del Casinò.

Unico nel suo genere, AB – Il lusso della semplicità stupisce per l’ampio giardino sul Canal Grande, con accesso riservato anche dall’acqua. Nelle 5 sale ideate per offrire agli ospiti diverse esperienze di gusto trovano spazio il ristorante gourmet, il bistrot con pasticceria, il bar e la cantina dei vini.

Grande importanza, per quanto riguarda le scelte architettoniche, è stata data ad elementi tipici della tradizione veneziana, mentre il design degli ambienti mantiene un “fil rouge” con il ristorante dello chef a Milano in zona CityLife. La progettazione ha coinvolto professionisti del settore e artigiani specializzati. Gli interni realizzati dall’azienda Cierreesse srl abbinano il carattere fortemente materico degli elementi architettonici a dettagli dorati e preziosi che delineano i banconi e vetrine espositive, mentre i dettagli in pelle contrastano e valorizzano le rifiniture firmate “Marazzi”. Le cucine Electrolux abbinano tecnologia, estetica e funzionalità: sono progettate con attenzione all’ergonomia in cucina e controllate da un sistema di gestione che ne migliora performance e consumi. “Buzzi & Buzzi” ha curato l’illuminazione interna del ristorante, dotandolo di soluzioni illuminotecniche che conciliano la richiesta di una luce calda, accogliente e confortevole con le più recenti tecnologie in termini di efficienza e sostenibilità. Grazie al materiale brevettato Aircoral®, infatti, i corpi illuminanti permettono di purificare l’aria circostante grazie a una riduzione di batteri e inquinanti, favorendo il benessere degli ospiti.

Il nuovo AB – Il lusso della semplicità fonde armoniosamente l’anima rock e il gusto raffinato dello chef, onorando Venezia e le sue tradizioni.

L’area bistrot è invece caratterizzata dalla presenza del banco pasticceria, rivestito con lastre di pietra lavica smaltate color verde bottiglia. Come per il ristorante milanese gli spazi interni sono adibiti a galleria d’Arte temporanea, in cui giovani artisti possono esporre le loro opere e gli ospiti sono circondati dalla bellezza da mattina a tarda notte.

La proposta enogastronomica unisce i grandi classici dello chef come l’iconica Cacio&Pepe e l’Anatra alla torba a nuovi piatti che omaggiano il territorio come la Gallina in saor con datteri e chips di polenta e la Picanha veneta con cappuccio scottato e salsa passion fruit. Non mancano le ostriche e il pesce crudo e i tradizionali cicchetti veneziani, rivisitati giocosamente dallo chef.

Venezia nel cuore, nello spazio e nel piatto. Il feeling di chef Borghese con la città più internazionale d’Italia, storico crocevia di popoli e culture è da sempre speciale e da oggi ancor più tangibile.

L’origine del nuovo progetto ristorativo
Il palazzo è di proprietà del Casinò che è una partecipata al 100 per cento del comune di Venezia. L’avviso esplorativo per la raccolta di manifestazioni d’interesse è stato pubblicato il 7 novembre del 2019 con scadenza il 20 dicembre 2019. L’idea era di aprire prima di quest’anno, ma la pandemia ha bloccato tutto. Lo chef Alessandro Borghese ha scelto di andare avanti con il progetto spinto dall’amore per Venezia e dal fatto che la città con in testa il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, non ha mai mollato. Nei giorni in cui si stava vagliando l’avviso del casinò di Venezia ci fu la terribile acqua alta che flagellò la città e le attività, tra cui quelle della ristorazione. Assieme a Confindustria di Venezia e al Comune, chef Borghese partecipò alla cena di beneficenza per raccogliere fondi per le attività che avevano subito danni enormi.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione 5

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Alberto PresuttiAngela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍