Dolomia è la prima acqua minerale col marchio IoSonoFvg

Conferme importanti e new entry per l’edizione 2022 di Beer&Food Attraction

Annunciate le vincitrici del concorso nazionale “Extra Cuoca – Il talento delle donne per l’olio extra vergine di oliva”

Federico Casucci vince Do It Dry! con il ready to drink Kolino

Allarme caro prezzi. Grande preoccupazione per la filiera delle farine

Italmopa lancia l'allarme dell'industria molitoria a frumento tenero per il violento incremento delle quotazioni della materia prima.

Alimenti & Ingredienti Farine Prodotti Redazione 2 - 29 Settembre 2021

Italmopa, Associazione Industriali Mugnai d’Italia, lancia l’allarme sul caro prezzo che sta colpendo le materie prime, fra queste anche l’industria molitoria a frumento tenero, che rifornisce gli italiani di farine. Un’emergenza già da ora ingestibile, afferma Italmopa in una nota, con la quale l’associazione chiede che si costituisca un tavolo per affrontarla con progetti a lungo termine e a più ampio respiro.

Il violento incremento delle quotazioni internazionali, e quindi nazionali, della materia prima frumento tenero, dei costi energetici e dei costi logistici costituiscono motivi di forte e crescente preoccupazione per l’Industria molitoria italiana” così Silvio Grassi, Presidente Italmopa in merito alle tre principali criticità che stanno influendo pesantemente sulle principali filiere alimentari e sull’Industria molitoria a frumento tenero in particolare.

La situazione che siamo chiamati a fronteggiare è straordinaria ma non per questo meno allarmante” precisa Grassi “queste tre voci di costo rappresentano, complessivamente, oltre l’80 percento dei costi totali di produzione delle nostre Aziende. Pertanto gli incrementi costatati, che possiamo mediamente calcolare nella misura del 35% nel corso degli ultimi mesi, non possono in alcun modo essere integralmente assorbiti dalle Aziende molitorie  la cui redditività, secondo un recente studio Ismea, è compresa tra il 2,5 ed il 3%, uno dei più bassi nell’intero comparto agroalimentare nazionale”.

L’Industria molitoria italiana a frumento tenero trasforma annualmente circa 5,4 milioni di tonnellate di frumento per la produzione di oltre 4 milioni di tonnellate di farine, destinate a prodotti simboli della nostra dieta alimentare quotidiana quali pane, pizza, biscotti, prodotti di ricorrenza, pasticceria, pasta fresca…

“Il quadro risulta ancor più preoccupante” prosegue Andrea Valente, Presidente della Sezione Molini a frumento tenero Italmopase si considera che le problematiche attualmente costatate sembrano destinate a protrarsi nei prossimi mesi e che non esistono al momento, purtroppo, misure atte a  contrastarle efficacemente. Ciò detto, abbiamo responsabilmente reiterato la nostra richiesta di costituzione, con immediata convocazione, di un Tavolo di filiera con la partecipazione di tutti gli anelli che la compongono, dai sementieri sino ai consumatori. Al di là di un’emergenza ingovernabile, si tratta di individuare misure di ampio respiro  atte a rilanciare e valorizzare la filiera frumento tenero nazionale, che costituisce, pur sempre, un fiore all’occhiello del Made in Italy alimentare”.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.


    Print Friendly, PDF & Email
    Condividi su:
    Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

      Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
      Autore articolo:
      Redazione 2

      Altri articoli:

      Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

      All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
       
      🔍