Rum Diplomático al primo posto come Trending Rum per Drinks International

Pizza Bit Competition 2° edizione: il 31 gennaio al via in Campania le gare regionali

Toscana Wine Architecture si racconta a “Wine in Venice”

Identità Golose 2023: Riserva San Massimo presenta tre risotti d’autore

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Approvato a Strasburgo il nuovo Regolamento Europeo dei fertilizzanti

È stato approvato a Strasburgo il nuovo Regolamento europeo dei Fertilizzanti. Secondo Federchimica-Assofertilizzanti si tratta di una svolta epocale per il settore, una decisione importante, destinata ad armonizzare l’intero comparto dei fertilizzanti che ha da ora in tutta Europa regole uniche, chiare e scrupolosamente attente alle grandi tematiche ambientali. Dopo l’accordo raggiunto lo scorso novembre […]

Redazione - Pubblicato il 29 Marzo 2019 alle ore 5:30
Categoria: Attualità

nuovo Regolamento europeo dei Fertilizzanti

È stato approvato a Strasburgo il nuovo Regolamento europeo dei Fertilizzanti.
Secondo Federchimica-Assofertilizzanti si tratta di una svolta epocale per il settore, una decisione importante, destinata ad armonizzare l’intero comparto dei fertilizzanti che ha da ora in tutta Europa regole uniche, chiare e scrupolosamente attente alle grandi tematiche ambientali.

Dopo l’accordo raggiunto lo scorso novembre dal Consiglio, dal Parlamento e dalla Commissione europea ed in seguito all’approvazione, a metà dicembre, del testo legislativo da parte del COREPER (il Comitato dei Rappresentanti Permanenti degli Stati membri), il nuovo Regolamento ha avuto il 27 marzo l’approvazione definitiva del Parlamento Europeo riunitosi in seduta plenaria.

Oltre a porre chiarezza in merito a numerosi aspetti tecnici (quali ad esempio il limite del cadmio contenuto nei fertilizzanti, che viene fissato in maniera univoca a 60 milligrammi per chilo, o la funzione dei biostimolanti, che viene ribadita essere sempre nutritiva e non curativa), il nuovo Regolamento, rispetto a quello che va a sostituire, allarga notevolmente lo spettro dei fertilizzanti disciplinati spalancando così le porte dell’Europa alla libera circolazione di tanti prodotti che prima non potevano fregiarsi del Marchio CE, come ad esempio i concimi organici, organo-minerali e biostimolanti, che in questi ultimi anni hanno assunto sempre più importanza per gli agricoltori.

Federchimica-Assofertilizzanti sottolinea che quanto deciso dal parlamento Europeo consolida le basi di un sistema agricolo moderno, sempre più sostenibile e, come ha più volte ricordato l’Onorevole Elisabetta Gardini – relatrice della Commissione Ambiente del Parlamento europeo per questo provvedimento – attento alla tutela delle tante PMI che operano in maniera eccellente nel settore.

“Ci congratuliamo con le Istituzioni Comunitarie per il traguardo odierno. Un grazie particolare va all’Onorevole Elisabetta Gardini che ha svolto il suo ruolo con tenacia, determinazione, serietà e totale trasparenza. In questa legislatura, la competenza e la fiducia dell’On. Gardini sono state determinanti per il buon esito di un dossier così complesso e tortuoso.” dichiara Giovanni Toffoli, Presidente di Federchimica-Assofertilizzanti.

 

 


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍