L’ortofrutta sul “blue carpet” del Giffoni Film Festival con Terra Orti

“The Perfect Match”, il tour estivo di Fever-Tree

The Milan Coffee Festival. Torna l’evento internazionale del caffè

A settembre a Napoli gran finale per il Leva Contest

Arriva dall’America il nuovo trend dei cocktail alla carne

Il mondo della mixology è in continuo fermento, sempre alla ricerca di nuovi prodotti, nuove sensazioni ed emozioni da offrire agli appassionati di cocktail e non solo. Ed è così che negli Stati Uniti nascono i cocktail alla carne grazie ai quali si può contemporaneamente sia mangiare che bere. Tra i primi a dare spazio […]

Bar Cocktails Redazione 4 - 23 Maggio 2019

cocktail

Il mondo della mixology è in continuo fermento, sempre alla ricerca di nuovi prodotti, nuove sensazioni ed emozioni da offrire agli appassionati di cocktail e non solo.

Ed è così che negli Stati Uniti nascono i cocktail alla carne grazie ai quali si può contemporaneamente sia mangiare che bere.
Tra i primi a dare spazio in Italia a questa tendenza è Bove Lover, un bistrot di Monza la cui drink list è firmata da Toel Colombo, maestro del bancone in locali rinomati della movida milanese.

Bove Lover è uno storico locale monzese, un laboratorio dedicato all’offerta innovativa e di altissima qualità del prodotto carne, nei suoi tagli tradizionali, dimenticati e ritrovati, dove la parola d’ordine è sperimentazione; non è un caso che proprio in questo tempo della carne si è iniziato a sperimentare questo nuovo trend.
Nella lista cocktail del locale, infatti, troviamo il Good Manners, un cocktail dal gusto deciso che si sposa con ogni tipo di carne, realizzato con whisky Caol Ila 12 e bacon, miscelati e separati tramite fat washing, e guarnito con bacon croccante e scorza d’arancia.

Il drink è realizzato con la tecnica del fat washing (lavaggio dei grassi), procedura ideata dai barman americani che serve ad unire il carattere del liquore al sapore della carne senza che essa sia veramente presente. Il drink a base alcolica, infatti, viene preparato aggiungendo grassi animali e vegetali fusi, mixati e successivamente separati tramite congelamento. Il drink permette di percepire il sapore del grasso animale senza berlo davvero, dal drink a base di whisky e bacon a quello col burro e salvia.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: 2.5/5 (2)

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 4

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍