L’ortofrutta sul “blue carpet” del Giffoni Film Festival con Terra Orti

“The Perfect Match”, il tour estivo di Fever-Tree

The Milan Coffee Festival. Torna l’evento internazionale del caffè

A settembre a Napoli gran finale per il Leva Contest

Berberè cerca personale: a luglio due Recruiting Days

Il brand Berberè offre un'opportunità unica. Due giornate informali in cui sarà possibile conoscere il brand e candidarsi alle posizioni aperte nei cinque locali di Milano. I profili richiesti sono quelli di store manager, con esperienza nel food retail, cameriere e camerieri di sala, pizzaiole e pizzaioli, e in generale giovani che ambiscano ad entrare in un contesto lavorativo caratterizzato da gentilezza, inclusività e formazione.

Lavoro Pianeta Pizza Redazione 2 - 1 Luglio 2022

In vista di nuove aperture e con l’obiettivo di aumentare il proprio staff, Berberé, il brand di pizza da lievito madre vivo creato da Matteo e Salvatore Aloe, ha organizzato una campagna di recruiting che si svolgerà in due giornate: il 5 e il 12 luglio dalle 15 alle 19 nella pizzeria di Berberè Milano Centrale in via Alfredo Cappellini 18/a.
Due giornate informali in cui sarà possibile conoscere il brand e candidarsi alle posizioni aperte nei cinque locali di Milano. 

I profili richiesti sono quelli di store manager, con esperienza nel food retail, cameriere e camerieri di sala, pizzaiole e pizzaioli, e in generale giovani che ambiscano ad entrare in un contesto lavorativo caratterizzato da gentilezza, inclusività e formazione.

É possibile consultare  sul sito tutte le posizioni: www.berberepizza.it/lavora-con-noi/

Il team di Berberè è composto da 250 dipendenti di 28 nazionalità diverse, con un’età media di 25 anni. 11 locali su 15 (il 70%) sono inoltre guidati da donne nel ruolo di store manager. La condivisione è alla base della formazione on job del personale, da sempre uno dei punti di forza del progetto, fondamentale per trasmetterne i principi e proporre in tutte le pizzerie la stessa qualità. Ogni giorno, infatti, in ogni locale viene realizzato l’impasto della pizza partendo da acqua, farina e lievito madre vivo, un procedimento artigianale che richiede cura, tempo e grande professionalità.

L’essenza del brand è racchiusa nel nome: come per la spezia etiope Berberè è un mix di competenze diverse, quella di chi realizza la pizza, di chi sceglie gli ingredienti, di chi forma la squadra, di chi si occupa dell’allestimento dei locali. 

Un format rivelatosi vincente. La crescita è stata organica ma costante: in poco più di undici anni le pizzerie aperte in Italia diventano 15 (due a Firenze, tre a Torino, una a Roma, una a Verona e cinque a Milano, tre nel territorio bolognese) alle quali si aggiunge l’avventura estera a Londra.
Una crescita capace di mantenere la qualità, come testimoniato anche dalla critica enogastronomica. Nel 2021 Berberè è, infatti, stata confermata per il 5° anno consecutivo fra le migliori pizzerie d’Italia nella Guida del Gambero Rosso ed è entrata nella top five delle migliori catene di pizza artigianale del Mondo nella prestigiosa 50 Top Pizza.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍