Martini sponsor di due importanti eventi musicali a Milano

Gli chef Claudio Sadler e Gennaro Balice protagonisti della terza tappa del Charing Golf Tour 2022

S.Pellegrino Young Chef Academy Competition 2022-23: svelata la giuria internazionale

Barista Attitude al World of Coffee con Tempesta

Cantine aperte e consumi moderati. Movimento Turismo del Vino con Wine in Moderation per il bere responsabile

Cantine aperte e consumi moderati. È la sintesi dell’accordo, promosso da Unione italiana vini (Uiv), tra Wine in Moderation e il Movimento Turismo del Vino. L’obiettivo è attivare la partnership già a partire dalla prossima edizione di Cantine Aperte (28-29 maggio)

Eventi Vino & Spumante Redazione 5 - 25 Maggio 2022


Cantine aperte e consumi moderati. È la sintesi dell’accordo, promosso da Unione italiana vini (Uiv), tra Wine in Moderation – l’associazione europea che promuove la cultura del consumo consapevole e del bere responsabile – e il Movimento turismo del vino (Mtv), diventato “supporter” della compagine del Vecchio Continente. L’obiettivo è attivare la partnership, già a partire dalla prossima edizione di Cantine Aperte (28-29 maggio) anche attraverso un kit informativo, distribuito a tutte le cantine aderenti, con le linee guida sul consumo responsabile nel corso di una festa del vino che coinvolgerà circa 1 milione di persone in tutta Italia.

Per il presidente di Wine in Moderation e vicepresidente Uiv, Sandro Sartor: “Il ruolo proattivo del settore del vino – in primis da parte delle aziende – nel comunicare i prodotti, le caratteristiche e i modelli di consumo è fondamentale. Ovviamente per educare i consumatori ad un consumo moderato e responsabile, ma non solo, anche per far comprendere loro l’unicità del grande valore del vino, nobilissimo prodotto della terra, espressione delle varie culture in cui si produce e, da sempre, parte integrante delle nostre abitudini alimentari. Per questo – ha concluso Sartorriteniamo che le iniziative del Movimento turismo del vino possano offrire opportunità importanti di dialogo diretto con i consumatori”.

Secondo il presidente del Movimento Turismo del Vino Nicola D’Auria, iniziative come quella di Cantine Aperte hanno una valenza propulsiva determinante nel veicolare il messaggio: “La capacità di aggregazione e coinvolgimento esercitata da Cantine Aperte – sottolinea D’Auriarappresenta un’occasione importante di informazione e formazione per favorire un approccio corretto e consapevole al consumo del vino. L’atmosfera conviviale, il relax e il divertimento sono fattori fondamentali per predisporre all’accoglienza e all’assunzione di un format prima mentale e poi comportamentale”.

Unione italiana vini, coordinatore nazionale di Wine in Moderation in Italia, ha di recente approvato un piano sul tema “Vino e salute”, la cui attività si concentra da una parte sulle conoscenze scientifiche aggiornate anche con l’ausilio di un pool indipendente di esperti e scienziati; dall’altra a promuovere una comunicazione proattiva sul valore del vino e dei suoi territori, come parte della dieta mediterranea, del patrimonio culturale, paesaggistico e socio-economico italiano, attraverso campagne mediatiche e iniziative sui consumatori.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 5

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍