9 illustrazioni raccontano i Paesi finalisti dell’Ernesto Illy International Coffee Award

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare: Lactalis sostiene Fondazione Banco Alimentare Onlus

Andrea Leali vince Acqua di Chef 2021

Si avvicina la finale mondiale di Gelato Festival World Masters

Da Cantina Terlano il primo vino bianco italiano a ottenere 100 punti Falstaff

Il Terlaner I Primo Grande Cuvée 2016 di Cantina Terlano è il primo vino bianco d’Italia a ricevere il punteggio massimo di 100 punti dalla rinomata guida enologica Falstaff e fa ora parte della cerchia ristretta dei vini da 100 punti, la quale fino ad ora comprendeva soltanto vini rossi tra i quali Masseto 2015 […]

Premi & Riconoscimenti Vino & Spumante Redazione 2 - 1 Luglio 2019

Cantina Terlano

Il Terlaner I Primo Grande Cuvée 2016 di Cantina Terlano è il primo vino bianco d’Italia a ricevere il punteggio massimo di 100 punti dalla rinomata guida enologica Falstaff e fa ora parte della cerchia ristretta dei vini da 100 punti, la quale fino ad ora comprendeva soltanto vini rossi tra i quali Masseto 2015 (Masseto) e il Brunello di Montalcino Cerretalto 2012 (Casanova di Neri). La cerimonia di premiazione ufficiale si è svolta a Bolzano.

Annata dopo annata, da più di 20 anni la guida enologica Falstaff presenta il lavoro dei viticoltori e valuta i nuovi vini, garantendo una panoramica autorevole sulla produzione vinicola attuale e, grazie alla tiratura di 30.000 copie, rappresenta un valido aiuto per i moltissimi appassionati di vino dei Paesi di lingua tedesca. Da sempre l’Alto Adige gioca un ruolo importante all’interno della guida e ieri sera, alla presentazione dell’ultima edizione, i vini migliori hanno ricevuto riconoscimenti e menzioni speciali. Un vino tra tutti ha però conquistato la vetta: Il Terlaner I Primo Grande Cuvée di Cantina Terlano ha ottenuto i 100 punti, la valutazione più alta possibile.

Il Terlaner I Primo Grande Cuvée 2016 è stato il primo vino altoatesino a guadagnare questo punteggio da sogno e il primo vino bianco d’Italia in assoluto. È un grande vino frutto di una grande annata”, raccontano i responsabili di Falstaff.

Il vino di riferimento per i grandi vini bianchi

Rudi Kofler

Il Terlaner I Primo Grande Cuvée esprime l’essenza di Cantina Terlano: “Per la cuvée, selezioniamo dalle nostre parcelle più vocate le migliori uve di Pinot Bianco, Chardonnay e Sauvignon Blanc, lasciamo poi affinare a lungo il vino a contatto con i propri lieviti fini in grandi botti di rovere”, spiega l’enologo Rudi Kofler. “Il vino è il risultato della nostra costante ricerca della qualità ed esprime perfettamente il terroir di Terlano con le sue caratteristiche climatiche e geologiche. Freschezza, eleganza e complessità, unite a mineralità e longevità: queste le peculiarità che si ritrovano nel Terlaner I Primo Grande Cuvée”.

Questo vino viene prodotto soltanto in annate che ne consentono una particolare evoluzione e sviluppo. “L’annata 2016 è stata senza dubbio una di queste, come dimostrato dai 100 punti riconosciuti al nostro Terlaner I Primo Grande Cuvée 2016. Siamo molto orgogliosi che Falstaff, una delle più importanti guide enologiche della regione DACH, ci abbia attribuito il suo massimo riconoscimento”.

La prima annata di Terlaner I Primo Grande Cuvée, la 2011, è nata con l’obiettivo di creare uno dei vini bianchi più importanti d’Italia. Questo bianco esclusivo è prodotto nel numero limitato di 2.476 bottiglie, disponibili principalmente presso i migliori ristoranti dell’alta gastronomia.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: 5/5 (2)

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
     
    🔍