La Pasticceria Vago Erba vince il Julius Meinl Coffee Tour

A Napoli la prima convention mondiale del panettone

L'”Aperignocco” inaugura la seconda edizione del SorrentoGnocchiDay

Sono quattro i bar italiani nella classifica dei The World’s 50 Best Bars

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Dichiarazione IVA 2018: 30 luglio ultimo giorno per la regolarizzazione

È ormai giunta la scadenza ultima, lunedì 30 luglio, per presentare il ravvedimento sulla dichiarazione IVA 2018, relativa all’anno d’imposta 2017, per contribuenti esercenti d’attività d’impresa titolari di partita IVA, obbligati a presentare la dichiarazione entro il 30 aprile. La trasmissione può avvenire esclusivamente per via telematica, in maniera diretta o tramite intermediari abilitati. La […]

Notizie Redazione - 27 Luglio 2018

f24 fisco - iva 2018

È ormai giunta la scadenza ultima, lunedì 30 luglio, per presentare il ravvedimento sulla dichiarazione IVA 2018, relativa all’anno d’imposta 2017, per contribuenti esercenti d’attività d’impresa titolari di partita IVA, obbligati a presentare la dichiarazione entro il 30 aprile.
La trasmissione può avvenire esclusivamente per via telematica, in maniera diretta o tramite intermediari abilitati. La sanzione potrà essere versata tramite F24, utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, via canali telematici Fisconline o Entratel, oppure tramite i servizi di internet banking, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati (solo se non si tratta di modello F24 a saldo zero), e ancora tramite intermediario abilitato, con indicazione del codice tributo 8911.

Le persone fisiche non titolari di partita IVA che hanno scelto il pagamento rateale, con prima rata versata entro il 2 luglio, verseranno entro il 31 luglio la seconda rata delle imposte risultanti dal modello Redditi Pf 2018, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,3%.
L’adempimento riguarda anche i contribuenti titolari di redditi da lavoro dipendente, pensioni o alcuni dei redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente che hanno presentato il 730 in assenza di un sostituto d’imposta tenuto al conguaglio.
Il pagamento va effettuato utilizzando il modello F24 con modalità telematiche (qualora il saldo finale sia pari a zero, esclusivamente attraverso i canali dell’Agenzia delle entrate) ovvero, in assenza di compensazioni, anche in modalità cartacea presso banche, Poste italiane e agenti della riscossione.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍