A Viareggio la seconda tappa del Sina Chefs’ Cup Contest

Ricola celebra con Slow Food la Giornata Mondiale delle Api

A Tuttopizza il nuovo servizio di Casolaro Hotellerie per piatti personalizzati

Per la Giornata Mondiale della Biodiversità, Mulino Bianco lancia “Rigoli Special Edition”

Elior e CeDisMa presentano il primo progetto didattico di educazione alimentare inclusiva

Elior dà il via ad una collaborazione con il CeDisMa per la realizzazione di un progetto didattico dedicato all’inclusione sociale del cibo

Ristorazione Collettiva Redazione - 24 Gennaio 2022

      Ascolta la notizia in formato audio

In occasione della Giornata Mondiale dell’Educazione, che si celebra oggi 24 gennaio per onorare il ruolo dell’istruzione, Elior, leader della ristorazione che serve oltre 30 milioni di pasti l’anno nelle mense delle scuole italiane, e CeDisMa, Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e Marginalità dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, stringono una partnership per la realizzazione di percorsi di educazione nutrizionale nelle scuole italiane e presentano il primo programma di educazione alimentare inclusiva.

Il progetto, che sarà in un primo momento dedicato agli insegnanti, e ai loro studenti, delle scuole dell’infanzia e primarie e successivamente rivolto anche alle famiglie, nasce con l’intento di fornire supporto ai docenti nella pianificazione di curricula, specifici per ogni classe di età, che affrontano le principali tematiche legate alla nutrizione, alla sostenibilità e all’inclusione, insegnando a rispettare e valorizzare la diversità che si esprime attraverso la cultura alimentare di ognuno.
Il programma, che sarà disponibile a partire dal prossimo anno scolastico, affronta tutte le diverse aree tematiche legate all’alimentazione in chiave inclusiva, come gli aspetti interculturali, legati alla salute o al benessere di tutti e di ciascun alunno.
Sono infatti numerose le situazioni che i docenti si trovano ad affrontare quotidianamente a scuola durante il momento del pasto: da situazioni di obesità e disturbi alimentari, intolleranze e allergie, scelte religiose e culturali, alunni con disabilità e fragilità marcate. Il progetto punta dunque a supportarli con materiali e percorsi costruiti ad hoc per lavorare su una maggiore consapevolezza ed educazione delle nuove generazioni.
Grazie a questa collaborazione i docenti potranno avere a disposizione una guida pratica su come comportarsi in tutte le fasi della pausa pranzo, oltre a materiali didattici e risorse informative per costruire percorsi dedicati alle specificità della singola classe, che siano dinamici, organizzati e strutturati nel tempo.

“Siamo consapevoli del ruolo che la ristorazione scolastica può rivestire nell’educazione dei più piccoli e con questo progetto, realizzato in collaborazione con un partner autorevole come CeDisMa, vogliamo supportare gli insegnanti e le famiglie nel promuovere atteggiamenti positivi ed inclusivi anche in fatto di alimentazione. Siamo certi che con la collaborazione di tutti gli attori impegnati nella formazione dei ragazzi possiamo costruire una società più sana, rispettosa e in grado di valorizzare la diversità in tutte le sue forme” sottolinea Stefano Barassi, Direttore Operativo Education di Elior.

La collaborazione del Centro Studi e Ricerche dell’Università Cattolica (CeDisMa) con Elior nasce dal comune intento di contribuire alla realizzazione di quell’“impresa collettiva”, tanto auspicata da Booth e Ainscow (2014), che richiama la responsabilità e l’impegno concreto che ogni attore della rete sociale deve avere per dare forma ad un autentico progetto inclusivo. Ogni interlocutore del processo educativo diviene, infatti, un osservatore privilegiato che, dalla propria prospettiva, è in grado di intercettare bisogni di bambini e adulti coinvolti nel processo educativo e di intravedere possibili risposte, finalizzate a rimuovere o a ridurre il più possibile ostacoli e a costruire ponti che consentano a ciascuno di esprimere la propria unicità” sottolinea il Prof. Luigi d’Alonzo, Direttore del Centro studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità dell’Università Cattolica.

Per maggiori informazioni sul programma è possibile contattare: [email protected]

Elior, leader in Italia nella Ristorazione Collettiva, serve nel nostro Paese oltre 95 milioni di pasti l’anno in più di 2.200 ristoranti e punti vendita attraverso 10.000 collaboratori. L’azienda opera in molteplici settori quali le aziende, le scuole, il socio-sanitario, l’hotellerie, le forze armate, i musei, e il travel con la ristorazione a bordo delle frecce di Trenitalia.
Elior si prende cura delle necessità di ogni singolo cliente e con soluzioni di ristorazione equilibrate, ambienti confortevoli, oltre a servizi diversificati e innovativi che incontrano tutti i gusti e desideri. Le soluzioni di flessibilità offerte da Elior sono studiate per tutte le esigenze e gli spazi, perché la pausa sia sempre un momento di benessere e relax.
La qualità è per Elior un impegno quotidiano reso concreto anche dalle certificazioni che sono costantemente rinnovate e dall’adesione a protocolli di sostenibilità, come il Global Compact, il programma delle Nazioni Unite sulla Responsabilità Sociale d’Impresa. Sulla base di queste premesse è stata elaborata la strategia di Responsabilità Sociale d’Impresa di Elior, Positive Foodprint Plan™, attraverso la quale si vuole creare un circolo virtuoso nel mondo della ristorazione, dal campo coltivato alla tavola, lavorando in sinergia con fornitori, clienti, utenti finali dipe


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍