I temi principali della 22° edizione di Forum Retail

Sant’Anna è acqua ufficiale della Fondazione Vialli e Mauro Golf Cup

LAPS Keeps On Cooking for Ukraine: raccolti oltre 150.000 euro durante la cena di gala

Milano e Parma pronte a creare l’hub internazionale del Food & Beverage

Ferrero acquisisce il comparto snack dolci di Nestlé USA

L’annuncio ufficiale è arrivato nella serata di martedì 16 gennaio ed è subito rimbalzato sui media nazionali: Ferrero ha concluso per 2,8 miliardi di dollari (circa 2,3 miliardi di euro) l’operazione di acquisizione della divisione snack al cioccolato di Nestlé America, diventando così ufficialmente il terzo player d’oltreoceano di questo comparto. Già dallo scorso giugno si vociferava sull’interesse […]

Mercato Redazione - 18 Gennaio 2018

ferrero

L’annuncio ufficiale è arrivato nella serata di martedì 16 gennaio ed è subito rimbalzato sui media nazionali: Ferrero ha concluso per 2,8 miliardi di dollari (circa 2,3 miliardi di euro) l’operazione di acquisizione della divisione snack al cioccolato di Nestlé America, diventando così ufficialmente il terzo player d’oltreoceano di questo comparto.
Già dallo scorso giugno si vociferava sull’interesse dell’azienda di Alba nei confronti di questa acquisizione, voce prima smentita e poi, in realtà, confermata dai fatti già lo scorso dicembre. Di fatto, Nestlé aveva dichiarato ufficialmente proprio in quel periodo di voler cedere alcuni marchi per concentrare il proprio business in altri settori per assecondare i nuovi gusti dei consumatori americani sempre più attenti alla salute e alle scelte alimentari.
Ciò che invece Ferrero non ha mai nascosto è il suo interesse ad espandersi nel mercato americano, come  dimostrano anche alcune importanti acquisizioni effettuate negli scorsi anni, la più importante quella della Fannie May, storica azienda produttrice di cioccolato
L’acquisizione delle attività relative al segmento barrette al cioccolato dismesso da Nestlé, comprende circa 20 marchi di referenze storiche come i Butterfinger, i Baby Ruth, i 100Grand, i Raisinets, i Wonka, oltre a marchi di caramelle e al diritto esclusivo sul marchio Crunch negli Stati Uniti.
Ciò non vuol dire che Nestlé non abbia più interessi nel segmento del cioccolato: la multinazionale continuerà a puntare a livello internazionale su marchi come KitKat, oltre che sui prodotti da forno a marchio Toll House.
Giovanni Ferrero in una nota ha commentato: “Siamo entusiasti di aver acquisito il business dolciario di Nestlé negli Stati Uniti d’America, che porta con sé un portafoglio eccezionale di marchi iconici ricchi di storia e di grande riconoscibilità. Ciò, combinato con l’attuale offerta Ferrero sul mercato americano, incluse le aziende recentemente acquisite Fannie May e Ferrara Candy Company, garantirà una gamma sostanzialmente più ampia, un’offerta più vasta di prodotti di alta qualità per i consumatori di snack al cioccolato, caramelle, dolciumi e prodotti stagionali da ricorrenza, oltre a nuove entusiasmanti opportunità di crescita nel più grande mercato dolciario del mondo“.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍