HorecaTv a Sigep 2023. Intervista con Roberto Brazzale di Brazzale SpA

Debutta a Taste 2023 Salsamenteria GiòeGiuà, sapori tramandati e ritrovati

WOW Burger di Autogrill tra i vincitori dei Europe Menu Innovation Award 2022

Hospitality 2023: la nuova era dell’ospitalità è outdoor

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Formaggi italiani: una lunga tradizione non basta. L’Italia importa più di quanto esporta

Si è svolta negli spazi del Wegil a Trastevere la seconda edizione di Formaticum, fiera mercato di rarità casearie italiane, nata dalla partnership fra La Pecora Nera Editore, casa editrice a indirizzo enogastronomico, e Vincenzo Mancino, titolare della bottega ProLoco Dol. Le specialità casearie italiane illustrate dalla viva voce dei produttori si sono affiancate ai […]

Redazione 2 - Pubblicato il 12 Febbraio 2020 alle ore 5:30

formaggi e miele

Si è svolta negli spazi del Wegil a Trastevere la seconda edizione di Formaticum, fiera mercato di rarità casearie italiane, nata dalla partnership fra La Pecora Nera Editore, casa editrice a indirizzo enogastronomico, e Vincenzo Mancino, titolare della bottega ProLoco Dol.

Le specialità casearie italiane illustrate dalla viva voce dei produttori si sono affiancate ai seminari dedicati agli appassionati, per scoprire tutti i segreti del settore.

Quello dei formaggi in Italia è un mondo vastissimo, tutto da scoprire, di cui il consumatore che si serve normalmente al supermercato conosce molto poco. Ecco perché questi eventi sono di grande importanza sia per i produttori, che hanno la possibilità di confrontarsi con i consumatori e raccontare cosa c’è dietro i suoi prodotti, sia per i consumatori che possono farsi un’idea più precisa della vastità del settore e delle specialità che vengono realizzate in Italia.

formaggiDall’evento sono emersi anche diversi dati che mostrano come l’Italia, nonostante un’importante tradizione lattiero-casearia, esporti molto meno di quanto importa.

Nella classifica europea, l’Italia come produttore di formaggi si piazza al terzo posto  con 1,3 milioni di tonnellate, producendo il 13% dei prodotti dell’Unione Europea.

Al primo posto si trova la Germania con 2,2 milioni di tonnellate pari al 22% del totale, seguita dalla Francia con 1,9 milioni di tonnellate per il 19% del totale Ue.

Presente a Formaticum con diversi seminari, ONAF – l’Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio ha reso noto un dato specchio della poca conoscenza diffusa (se non delle fake news) diffusa fra i consumatori. Secondo un sondaggio, effettuato su un campione di giovani fra i 14 e i 20 anni, il 57% di questi considera i formaggi troppo calorici e quindi lesivi per la salute.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: 5/5 (2)

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍