Al via la XXXV rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna

La cucina e la filosofia si incontrano per l’evento “Filosofi a Tavola”

Pasta Garofalo e Al.ta Cucina insieme per celebrare l’amore oltre la forma con un’iniziativa per il mese del Pride

Lo Stracchino delattosato di Comellini sul podio del concorso Premio Roma

Giuffrè – Forno & Gelato inaugura il secondo locale a Roma

Alessandro Giuffrè inaugura un nuovo spazio nella Capitale lanciando il format che consolida la crescita e lo sviluppo del brand

Gelateria Redazione 5 - 23 Maggio 2022


Giuffrè, la gelateria con pasticceria situata nel cuore di Trastevere a Roma, raddoppia la sua presenza nella Capitale con l’apertura di un nuovo spazio nella zona dei Colli Portuensi. Il progetto ideato da Alessandro Giuffrè e legato al valore della tradizione, ma nel quale al tempo stesso si propone un gelato moderno e gustoso, ha saputo conquistare il palato dei trasteverini e dei romani grazie al sapore autentico dei gusti realizzati quotidianamente in laboratorio. Un’idea moderna di gelateria, la versione 3.0 di un luogo dedicato non solo al gelato ma anche alla pasticceria di qualità, senza dimenticare le proposte salate, per vivere da Giuffrè ogni momento della giornata. La seconda insegna di Giuffrè – Forno & Gelato, situata in Via dei Colli Portuensi 596, permette al brand di consolidare il percorso di crescita e sviluppo puntando su un format nato per divenire replicabile, con l’obiettivo di portare il buon gelato (e non solo) in più zona della città e d’Italia.

Giuffrè – Forno & Gelato, gestito da Alessandro con la moglie Giorgia Tarenghi, è un luogo che unisce due mondi che sembrano lontani ma che sono nati per stare insieme, con l’intento di portare il gusto ad un nuovo livello. Un progetto figlio della passione di Alessandro, da sempre legato al mondo della ristorazione grazie al ristorante di famiglia, che si è avvicinato ad un nuovo modo di pensare al gelato traendo ispirazione dagli insegnamenti da Paolo Brunelli, l’apprezzato gelatiere di Senigallia. Il nuovo locale (che vede accanto ad Alessandro e Giorgia anche i soci Massimiliano e Marco Caroselli) rappresenta un importante crocevia per il progetto: uno spazio più piccolo della sede principale, studiato per puntare sulla replicabilità del format anche grazie ad una produzione centralizzata, alla sostenibilità dal punto di vista economico e logistico con il packaging compostabile, e che vuol proporre una ricca offerta che affianca al gelato la pasticceria da forno con prodotti ideali per la colazione e la merenda, creme da pane, mieli, biscotti e altri lievitati in vasocottura.

L’attenzione alla qualità delle materie prime ha portata ad un approccio estremamente personale nella produzione del gelato, caratterizzato dall’autenticità dei sapori: in questo modo sono nati gusti divenuti rapidamente un must, dal Trasteverino (con biscotti al sale e gianduia) al Porta Portese (gelato alla nocciola con mandorle tostate affogate nella gianduia), passando per il Portonovo (cioccolato al caramello variegato con polvere di arachidi salate e caramellate, creazione di Paolo Brunelli riproposta da Giuffrè) e il Ricotta Manu (ricotta di pecora al miele con frutta secca pralinata, polvere di caffè e scorza di limone): “Come accaduto per la sede di Trastevere, anche questa volta abbiamo ideato un gusto ispirato al quartiere che ospita questa nuova sede, e presenteremo nei prossimi giorni ai nostri clienti il gelato dedicato ai Colli Portuensi” dichiara Alessandro Giuffrè, che anche per la seconda sede ha voluto puntare su cromie che variano tra tonalità chiare e le tante sfumature del legno con una grande protagonista, la macchina del gelato Principessa che sarà possibile vedere all’opera nel laboratorio a vista e che è contraddistinta dai bassissimi consumi energetici e per quel che concerne l’utilizzo dell’acqua.

Aperto dal 9 aprile, da Giuffrè – Forno & Gelato è possibile scegliere tra 20 differenti gusti di gelato, 4 granite e 2 tipologie di panna, ma si può anche optare per uno o più prodotti della pasticceria da forno tra cui brioche, veneziane, proposte da boulangerie, biscotteria secca e babà in vasocottura. Spazio inoltre anche alla vetrina dedicata alle torte monoporzione, ai succhi di frutta homemade, allo yogurt da farcire e variegare al banco, e ancora centrifughe, frullati, frappè, maritozzi e bevande calde, crepes, waffel, tè, infusi e specialty coffee, tutti prodotti realizzati con materie prime unicamente acquisite da piccoli produttori artigianali italiani. Da menzionare anche i prodotti confezionati e brandizzati, sempre di produzione propria, altro punto di forza del locale aperto tutti i giorni dalle 10 alle 21, e la possibilità di poter ordinare in delivery gelati e pasticceria da forno tramite i portali di Just Eat, Glovo e Cosaporto.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 5

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍