L’ortofrutta sul “blue carpet” del Giffoni Film Festival con Terra Orti

“The Perfect Match”, il tour estivo di Fever-Tree

The Milan Coffee Festival. Torna l’evento internazionale del caffè

A settembre a Napoli gran finale per il Leva Contest

HorecaTV a Host 2021. Intervista con Ombretta Sarassi di OPEM SpA

A Host 2021, Fabio Russo ha intervistato per HorecaTV Ombretta Sarassi, direttrice generale di OPEM SpA, che ci ha illustrato le novità dell'azienda.


Siamo a Host 2021, fra gli stand della fiera della ripartenza dell’Horeca, andata in scena a Milano dal 22 al 26 ottobre in concomitanza con TUTTOFOOD.

Fabio Russo per HorecaTV ha intervistato Ombretta Sarassi, Direttrice Generale di OPEM SpA, azienda che realizza macchine per il confezionamento e l’incapsulatura di caffè per le torrefazioni e le aziende alimentari. La direttrice Sarassi ci ha raccontato che negli ultimi 18 mesi OPEM non si è mai fermata. Dopo qualche settimana in cui l’azienda si è riorganizzata per lavorare in un modo diverso, ha implementato la sua sezione Ricerca e Sviluppo per adattarsi ai cambiamenti.

E così è nato il servizio di assistenza a distanza in una fase in cui gli spostamenti erano fortemente limitati, laddove non addirittura vietati. Così, OPEM ha puntato (come sempre, del resto) sulle risorse umane. Accogliendo nel team personale altamente qualificato, che potesse effettuare a distanza collaudi delle attrezzature che, anche durante l’emergenza sanitaria, venivano regolarmente consegnate.

Questo ha significato per OPEM anche riuscire a stringere rapporti con i clienti con una nuova modalità, ma in maniera intelligente ed efficace.

Allo stand OPEM, di grande impatto visivo l’impianto destinato alla realizzazione delle capsule in alluminio, totalmente controllato dall’ingresso delle capsule fino al completamento. Tanto grande e complesso da non essere stato interamente montato in fiera (lo stand era troppo piccolo per contenerlo!). La forza di questa macchina, però, fa il paio con una decorazione esterna molto accattivante, che lancia un bel messaggio, esplicitato da Ombretta Sarassi. Anche un’apparecchiatura industriale deve prevedere l’incontro fra estetica e tecnologia, per non dimenticare mai il lato umano di ciò che si va a realizzare.

Segui l’intervista con Ombretta Sarassi di OPEM SpA

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.


    Print Friendly, PDF & Email
    Condividi su:
    Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

      Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
      Autore articolo:
      Redazione 2

      Altri articoli:

      Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

      All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
      🔍