A Viareggio la seconda tappa del Sina Chefs’ Cup Contest

Ricola celebra con Slow Food la Giornata Mondiale delle Api

A Tuttopizza il nuovo servizio di Casolaro Hotellerie per piatti personalizzati

Per la Giornata Mondiale della Biodiversità, Mulino Bianco lancia “Rigoli Special Edition”

In Italia obesità infantile in calo

L’obesita infantile in Italia è in calo. Lo dice senza mezzi termini Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, che commenta i dati sull’obesità infantile apparsi sul Corriere della sera. “I dati ufficiali di OKkio alla Salute – sistema di sorveglianza nazionale gestito dal Ministero della Salute – indicano che solo il 9,3% dei bambini è obeso […]

Attualità Redazione 4 - 6 Dicembre 2018

bambini mangiano verdura

L’obesita infantile in Italia è in calo. Lo dice senza mezzi termini Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, che commenta i dati sull’obesità infantile apparsi sul Corriere della sera.

I dati ufficiali di OKkio alla Salute – sistema di sorveglianza nazionale gestito dal Ministero della Salute – indicano che solo il 9,3% dei bambini è obeso con una tendenza in netto calo. Invece, una statistica pubblicata dal Corriere fa riferimento a dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui il 21% dei bambini italiani e il 14% delle bambine sarebbero obesi, ponendoci al primo posto in Europa“.

Sono dati fuorvianti – dice ancora Scordamaglia – il numero di bambini obesi o sovrappeso in Italia è sotto la media dei Paesi OCSE. L’Italia ha il primato della salute e della longevità, non certo dell’obesità. La pubblicazione di dati allarmistici non sufficientemente verificati o contestualizzati danneggia le oltre 58.000 aziende alimentari della piccola e media impresa italiana e i tantissimi agricoltori che quotidianamente operano nel nostro Paese” – continua il presidente. “Da anni, in stretta collaborazione con le istituzioni e con grande senso di responsabilità, le nostre PMI – afferma Scordamaglia- propongono ai consumatori prodotti sempre più sicuri, di altissima qualità e di elevate caratteristiche nutrizionali, come dimostra il fatto – conclude – che l’obesità infantile in Italia, secondo i dati istituzionali di Okkio alla Salute, è calata del 13% nell’ultimo decennio”.

OKkio alla SALUTE è un sistema di sorveglianza sul sovrappeso e l’obesità nei bambini delle scuole primarie (6-10 anni) e i fattori di rischio correlati. Obiettivo principale è descrivere la variabilità geografica e l’evoluzione nel tempo dello stato ponderale, delle abitudini alimentari, dei livelli di attività fisica svolta dai bambini e delle attività scolastiche favorenti la sana nutrizione e l’esercizio fisico, al fine di orientare la realizzazione di iniziative utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 4

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍