Giuseppe Aloisio vince il primo Campionato Mondiale di Originale Pinsa Romana

Al via la terza edizione di Panettone Maximo

Annunciato il vincitore dell’Ernesto Illy International Coffee Award 2021

Gelato Festival World Masters: il miglior gelato del mondo è ungherese

Innovazione, tecnologia, sostenibilità: Caffitaly disegna a Host 2021 il futuro del caffè

Caffitaly porterà ad Host tutta la sua expertise nell’innovazione, l’attitudine per la qualità e una nuova roadmap verso la sostenibilità



Innovazione, ricerca, tecnologia, qualità e sostenibilità: Caffitaly approda a Host con il suo sistema unico, innovativo e sostenibile creato per portare in tazza un’esperienza di gusto mai provata prima e che ha già saputo conquistare migliaia di italiani e affermarsi in oltre 70 paesi nel mondo.

Nata nel 2004 a Gaggio Montano (BO), l’azienda ha saputo rapidamente distinguersi grazie a una strategia fortemente orientata alla qualità, attivando partnership con produttori di alto profilo, come Caffè Cagliari, Chicco d’Oro e Kimbo, puntando sull’internazionalizzazione – ad oggi circa il 70% del fatturato capsule proviene dall’estero – e consolidando e ampliando i rapporti con importanti clienti italiani e stranieri.
Una strategia vincente, che ha permesso all’azienda di resistere alla crisi e mettere a segno risultati importanti e chiudere il primo semestre 2021 con un +17% del valore capsule, un +48% del valore macchine per un +20% di fatturato totale.

La chiave del successo? L’innovazione.
Con un investimento annuo di circa 2,5 milioni in Ricerca & Sviluppo, Caffitaly lavora costantemente in questo ambito per incrementare competenze specifiche e alimentare cambiamenti di grande portata in grado di rivoluzionare il mercato. E proprio a HOST l’azienda guarda al futuro, presentando le ultime innovazioni in tema di sostenibilità, tecnologia, caffè e bevande.

SOSTENIBILITÀ

Caffitaly vuole compiere un passo importante che la condurrà verso l’ambizioso obiettivo di diventare il single-serve più sostenibile del mercato.
Come? Utilizzando materiali facilmente riciclabili e coinvolgendo anche i consumatori nelle diverse fasi dell’economia circolare.
Entro la fine dell’anno, tutte le capsule saranno infatti monomateriale, fatte con il 100% di polipropilene, una plastica facile da riciclare e riutilizzare.
Non solo: nel 2022 Caffitaly lancerà le prime capsule totalmente compostabili, con notevoli benefici per l’ambiente. E, sempre nel corso del 2022, l’azienda lavorerà sulla fase post-consumo, con innovativi progetti volti al coinvolgimento diretto dei consumatori nell’economia circolare del prodotto, con la separazione del caffè dalla plastica e la creazione di reti di raccolta per arrivare, nel 2023, all’avvio di un nuovo progetto di riconversione della plastica delle capsule riciclate in nuovi utilizzi alimentari e non.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA.

L’anima di Caffitaly è la tecnologia: un sistema brevettato che combina la tecnologia di capsule e macchine per esaltare al meglio il gusto e l’aroma dei migliori caffè e delle migliori bevande calde. A fare la differenza è proprio il suo sistema con doppia infusione e dotato di due pressioni differenti che consentono di ottenere la perfetta estrazione per ogni miscela di caffè e bevande. Il risultato in tazza è un caffè straordinario, con una crema alta, corposa e persistente. Un risultato dovuto alla ricerca ingegneristica finalizzata al continuo miglioramento della tecnologia al servizio di un’esperienza qualitativa di gusto superiore e che ora guarda allo sviluppo di macchine sempre più intelligenti che saranno in grado di riconoscere la capsula, suggerire cicli di lavaggio per evitare contaminazione di gusto e indicare il giusto tasto di erogazione per garantire la massima esperienza di gusto.

CAFFÈ E BEVANDE.

L’innovazione legata al prodotto coinvolge anche il contenuto delle capsule. Caffitaly, del resto, è molto più di un’azienda tech: è un vero e proprio hub creativo al servizio dell’esperienza del consumatore. Con un solo, chiaro obiettivo: fare il miglior caffè al mondo nel single-serve.
Le capsule Caffitaly hanno già una struttura studiata appositamente per esaltare l’aroma del caffè, con due filtri e ben 8 grammi di miscela di caffè tostato e macinato: la dose ideale per un vero espresso italiano. Ma Caffitaly sta già guardando avanti e, con il coinvolgimento di Università e centri di ricerca, sta lavorando alla Next Generation System Cap, la capsula del futuro, capace di regalare un caffè di qualità ancora superiore.
Nel tempo Caffitaly ha saputo anche distinguersi per l’alta qualità della sua variegata gamma di caffè aromatizzati: amaretto, rum, nocciola fino alla menta, la Limited Edition dell’estate 2021.
Ogni aroma è studiato in ogni dettaglio per incontrare i trend del momento e per restituire un’esperienza di gusto autentica. Proprio come il panettone, l’aroma protagonista della Limited Edition per il Natale 2021. In arrivo, a partire dal prossimo anno, anche una gamma assolutamente inedita di caffè capaci di rispondere alle nuove necessità di benessere dei consumatori.
E l’eccellenza di Caffitaly coinvolge oltre al caffè anche le altre bevande solubili come cioccolata, cappuccino, mocaccino, bevande a base latte ma anche tè, ginseng, orzo, e tisane, adatte ad ogni momento della giornata e dell’anno.
Senza dimenticare le compatibili contenenti le pregiate miscele Caffitaly, per cui l’azienda si conferma best-in-class, grazie alla costante ricerca di alta qualità unita all’attenzione per l’ambiente.

«Caffitaly sta crescendo a ritmi davvero importanti. Il primo semestre segna un +84% dei volumi delle macchine, +18% dei volumi delle capsule con un fatturato anch’esso in crescita del +20%. Senza contare la presenza in oltre 70 Paesi nel mondo – e sempre più anche in Italia dove abbiamo da poco inaugurato il nostro 100° monomarca – e partnership di rilievo come quella recente con Kimbo ha dichiarato Giuseppe Casareto, CEO di Caffitaly, recentemente nominato da Forbes fra i 100 top manager del 2021 che stanno guidando le aziende fuori dalla crisi della pandemia. Il motore della nostra crescita e delle nostre strategie è senza dubbio l’innovazione, che sostiene la nostra missione principale: fare il miglior caffè del mondo nel single serve. Questo significa innovare costantemente la tecnologia delle nostre capsule e delle nostre macchine, con progetti anche di lungo termine e il coinvolgimento di Università e centri di ricerca. È proprio grazie a questo focus sull’innovazione tecnologica che nei prossimi tre anni saremo in grado di lanciare tre nuove macchine e tre nuovi aromatizzati stagionali l’anno e una referenza della nuova gamma di caffè con benefici per il consumatore ogni semestre. Tutto questo senza dimenticare la nostra offerta di capsule compatibili, dove ci impegniamo a coniugare alta qualità, convenienza e rispetto dell’ambiente, come nel caso delle compatibili in alluminio» continua Casareto, che sottolinea: «Proprio la sostenibilità ambientale è l’altro cardine delle nostre strategie. L’obiettivo che ci poniamo è ambizioso: diventare il single-serve più sostenibile del mercato, partendo dall’utilizzo di materiali facilmente riciclabili e dal coinvolgimento dei consumatori stessi nelle diverse fasi dell’economia circolare».

Con una presenza radicata in oltre 70 paesi nel mondo e circa 450 dipendenti, Caffitaly è una società leader in un mercato in forte espansione come quello del caffè monodose. Nel 2021 l’azienda sta registrando un vero e proprio boom delle entrate grazie al suo innovativo e unico sistema di estrazione che combina perfettamente l’alta tecnologia di macchine e capsule, offrendo ai clienti un’esperienza di gusto superiore, che la porterà al traguardo di 150mio euro. Caffitaly investe costantemente in innovazione e ricerca per migliorare la propria offerta di macchine e capsule: attualmente la società investe annualmente 2,5 milioni di euro in Ricerca & Sviluppo. Presente in Italia nella rete dei 1000 multimarca, e con 100 punti vendita monomarca sul territorio, l’azienda punta fortemente sull’internazionalizzazione, con il fatturato in capsule che proviene al 71% dal mercato estero.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.


    Print Friendly, PDF & Email
    Condividi su:
    Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

      Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
      Autore articolo:
      Redazione

      Altri articoli:

      Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

      All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
       
      🔍