Dolomia è la prima acqua minerale col marchio IoSonoFvg

Conferme importanti e new entry per l’edizione 2022 di Beer&Food Attraction

Annunciate le vincitrici del concorso nazionale “Extra Cuoca – Il talento delle donne per l’olio extra vergine di oliva”

Federico Casucci vince Do It Dry! con il ready to drink Kolino

La Pavoni porta a Host innovazione e tradizione

La Pavoni, azienda italiana che da oltre un secolo produce macchine da caffè, promuovendo nel  mondo il concetto di “Made in Italy”, approda alla 42° edizione di Host 2021 con importanti novità  tra innovazione e tradizione.


La Pavoni, azienda italiana che da oltre un secolo produce macchine da caffè, promuovendo nel  mondo il concetto di “Made in Italy”, approda alla 42° edizione di Host 2021 con importanti novità  tra innovazione e tradizione.

Nello stand la Pavoni, all’interno del padiglione 24, verrà esposto un autentico pezzo di storia del  caffè italiano: la prima macchina per caffè espresso progettata e realizzata dall’Ing. Desiderio  Pavoni nel 1905, L’ Ideale. Riportata all’antica bellezza da un attento restauro, a questa macchina si  deve l’origine del termine “Espresso”, grazie alla sua capacità di produrre sino a 150 tazzine di caffè  all’ora.

I modelli ad uso domestico e semi professionali

Nello spazio dedicato alla casa La Pavoni presenta in anteprima assoluta Diamantina. Raffaella  Mangiarotti e Matteo Bazzicalupo di @deepdesign riprendono l’originale disegno e riportano agli  antichi splendori il progetto di Enzo Mari e Bruno Munari. Diamantina incarna perfettamente i  valori fondanti dello storico marchio riprendendo in chiave moderna il primo modello Concorso,  iconico prodotto del 1956.

Diamantina si contraddistingue per elementi geometrici e modulari, dorati e cromati, che accostati  creano giochi di luce esprimendo l’unicità del design.

Una macchina ad uso domestico con prestazioni da bar, che offre performance elevate grazie al  controllo della temperatura, garantendo stabilità termica nell’erogazione dell’acqua grazie alle due  caldaie indipendenti. Dotata di sistema BPPC” (Brewing Pressure Profiling Control), permette di variare in tempo reale la pressione dell’acqua esercitata sul caffè durante l’erogazione, ottenendo  un risultato in tazza ottimale con ogni tipo di miscela. Il programma di regolazione della  temperatura “Termo PID”, consente all’utente di programmare la temperatura della caldaia per  un’erogazione perfetta a 92° C, considerata ottimale per estrarre le migliori caratteristiche dalle  polveri di caffè.

Eleganza, performance e tecnologia sono solo alcuni dei tratti distintivi di questa macchina nata  per impreziosire ogni cucina e per soddisfare gli appassionati di caffè più esigenti.

Altra novità importante è rappresentata dal restyling by @deepdesign di Cellini e Botticelli, tra i  prodotti più rappresentativi dell’innovazione tecnologica di La Pavoni degli ultimi anni. Macchine  dalle prestazioni professionali e le dimensioni compatte sono ideali per chi desidera gustare un  vero caffè espresso cremoso come quello del bar anche a casa.

 

Completa la gamma delle novità per uso domestico il Cilindro, nuovo macinacaffè La Pavoni  disegnato da @deepdesign dalle linee morbide ed eleganti con corpo in alluminio cromato,  campana in Tritan da 600 g e display LCD per la selezione dei programmi di macinatura. Modello di  alta gamma sia per le prestazioni offerte che per i materiali utilizzati, permette di gustare un caffè  macinato sempre fresco. La regolazione micrometrica consente di scegliere con estrema precisione  la grana della macinatura, per adattarsi ad ogni esigenza di erogazione.

I modelli professionali

Occhi puntati anche sui modelli professionali e in particolare sulla nuova versione del modello Bar T automatica, disegnato in collaborazione con _blank design studio, macchina da bar disponibile  con 2 e 3 gruppi di erogazione interamente rinnovata nell’estetica. Linee squadrate e pulite che  esaltano l’estrema cura dei dettagli, sottolineati dal contrasto tra le superfici opache della  carrozzeria verniciata e il metallo lucido della scocca.

Bar T, macchina per caffè espresso elettronica, è dotata di dosatura volumetrica programmabile,  comando erogazione digitale a membrana e microprocessore, pulsantiera con 4 selezioni dose  caffè e tasto per erogazione continua e stop. Il gruppo stampato in ottone nichelato con camera di  infusione caffè verticale e sistema di pressurizzazione completano i plus di un modello di grande  affidabilità.

La Pavoni è lieta di accogliervi al padiglione 24, Stand D50 – E39.

Pavoni 7
La Storia
Fondata nel 1905 da Desiderio Pavoni in una piccola officina a Milano La Pavoni ha fatto la storia  del caffè espresso. Dopo aver acquistato un brevetto depositato da Luigi Bezzera l’Ing. Pavoni  realizzò la prima macchina da caffè professionale: l’Ideale. Oltre ad essere la prima progettata e  realizzata, l’Ideale fu anche la prima ad essere prodotta e commercializzata in serie, contribuendo  così al diffondersi in Europa e nel mondo del caffè espresso all’italiana.
La Pavoni S.p.A. ha collaborato negli anni con i maggiori rappresentanti del disegno industriale in  Italia.
Proprio la collaborazione con Giò Ponti, Alberto Rosselli e Antonio Fornaroli favorisce la creazione,  nel 1948, della prima macchina da caffè espresso a caldaia orizzontale, La Cornuta. Il modello Europiccola Professional, prodotto dal 1961, è esposto dal 1974 nel museo d’Arte  Moderna di New York.
Nel tempo, la società ha continuato ad innovare e sviluppare nuovi prodotti, sempre con  particolare attenzione al design e all’ergonomia, ma anche alla ricerca di soluzioni tecnologiche. Ai  modelli tradizionali a leva e semiautomatici sono stati affiancati i modelli elettronici a dosatura  volumetrica, sempre più affidabili e in tempi recenti una macchina modulare completamente  automatica, che consente di preparare in pochi secondi caffè espresso e cappuccini senza la  manualità dell’operatore.
L’acquisizione da parte del gruppo Smeg nel 2019 ha ulteriormente valorizzato i prodotti La Pavoni,  grazie alla filosofia condivisa che vede nell’estrema cura del dettaglio, la qualità dei prodotti e la  grande attenzione al design elementi fondamentali all’affermazione della forza del Made in Italy.

 


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 5

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
     
    🔍