9 illustrazioni raccontano i Paesi finalisti dell’Ernesto Illy International Coffee Award

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare: Lactalis sostiene Fondazione Banco Alimentare Onlus

Andrea Leali vince Acqua di Chef 2021

Si avvicina la finale mondiale di Gelato Festival World Masters

La rinascita di Recoaro: con Refresco torna a crescere

È un simbolo di tradizione e legame con il territorio lo storico stabilimento di imbottigliamento Recoaro, dove nasce un’acqua dalle proprietà uniche, conosciute già alla fine del 1.600. Inizialmente assorbita da Sanpellegrino, di proprietà della Nestlè, dopo un periodo buio di lotte sindacali e marce di protesta, dopo insoddisfazioni e ristagni, l’azienda passa nel 2016 […]

Acque Minerali Attualità Aziende Redazione - 28 Giugno 2018

Recoaro

È un simbolo di tradizione e legame con il territorio lo storico stabilimento di imbottigliamento Recoaro, dove nasce un’acqua dalle proprietà uniche, conosciute già alla fine del 1.600.

Inizialmente assorbita da Sanpellegrino, di proprietà della Nestlè, dopo un periodo buio di lotte sindacali e marce di protesta, dopo insoddisfazioni e ristagni, l’azienda passa nel 2016 sotto la guida di Refresco-Spumador, il colosso olandese dell’alimentare che porta l’azienda alla sua rivincita.

Quando è stata ceduta la fabbrica aveva 68 dipendenti e una produzione di cento milioni di pezzi all’anno. Era ai minimi storici – osserva il segretario degli alimentaristi della Uila Uil, il recoarese Nicola Storti da allora, pur se alcuni sono andati in pensione, l’organico è salito a 90 unità di cui una ventina a termine“.

I tempi difficili non sono finiti, ma nuovi prodotti e nuovi investimenti danno forte impulso a un’azienda che aveva solo bisogno di essere valorizzata con le giuste manovre. Si parla di investimenti tecnologici pari a 8 milioni di euro.
Vogliamo raddoppiare i volumi rispetto a quando abbiamo acquisito l’azienda: da 130 milioni di pezzi quest’anno siamo orientati su 220 milioni. Risultati di successo, non facili in tempi come questi. E stiamo rilanciando il marchio” dichiara il direttore Tiozzo.

L’acqua minerale Recoaro ha un contenuto di sodio inferiore allo 0,0001% di sodio e un equilibrato contenuto di sali minerali. È disponibile in PET 100% riciclabile, con un packaging dalle linee sinuose e un gusto inimitabile, naturale e frizzante in formato da 0,5 L, 1 L e 1,5 L, quest’ultimo formato anche nel gusto leggermente frizzante.

Per Horeca, l’acqua oligominerale Recoaro è disponibile in vetro da 0,5 L, 0,75 L e 1 L. Novità Naturale e Frizzante sono le BeCool, una bottiglia dal design raffinato e accattivante impreziosita da un’etichetta che rompe gli schemi, in un’esplosione di colori sottolineata dai tappi coordinati. Infine, l’offerta si arricchisce con le tre referenze delle Bibite Bio Recoaro con acqua minerale e zucchero di canna: Limonata da agricoltura biologica con estratto di zenzero, Chinotto da agricoltura biologica con estratto di chinotto italiano e Aranciata da agricoltura biologica con estratto di bergamotto italiano.

Recoaro - Horeca


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
     
    🔍