Comal festeggia i suoi primi 40 anni

Granarolo: parte il tour estivo del Food Truck Unconventional

Al via la XXXV rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna

La cucina e la filosofia si incontrano per l’evento “Filosofi a Tavola”

Margose di Birranova: la birra con il mare dentro

Margose è un’avventura che celebra l’incontro fra la tradizione birraia della bassa Sassonia e la modernità pugliese. Il mito della Gose di Lipsia, birra dal gusto lievemente salato per le caratteristiche salmastre delle sue acque, rivive in Italia. Si tratta di una birra chiara la cui principale – e particolare – caratteristica è che viene […]

Birre Redazione - 16 Marzo 2018

Margose è un’avventura che celebra l’incontro fra la tradizione birraia della bassa Sassonia e la modernità pugliese.
Il mito della Gose di Lipsia, birra dal gusto lievemente salato per le caratteristiche salmastre delle sue acque, rivive in Italia.
Si tratta di una birra chiara la cui principale – e particolare – caratteristica è che viene prodotta con acqua di mare dal Birrificio Birranova che ha sede a Triggianello, frazione di Conversano in provincia di Bari.
Alla base di tutta la produzione c’è l’acqua e l’incontro con la Steralmar, azienda di Bisceglie specializzata nella produzione di acqua marina certificata per scopi alimentari che ha permesso di cavalcare un trend degli ultimi anni: la produzione di birra artigianale.
Come già anticipato, la birra a base di acqua di mare non è un’invenzione del tutto nuova, ma affonda le proprie radici nella tradizione birraia della Bassa Sassonia, in Germania, dove il culto delle Gose è vivo ancora oggi.
Il nome nasce dal fiume Gose, che assorbe il sale presente nelle falde freatiche, e la sua acqua, utilizzata per la produzione della birra, rende il prodotto leggermente salato.
Un’esperienza che il mastro birraio italiano, Donato Di Palma, ha voluto rinnovare nel suo birrificio pugliese creando proprio Margose, una birra chiara da 4,6 gradi. “Abbiamo prodotto la prima cotta quattro anni fa – spiega Di Palma – e oggi la esportiamo anche all’estero: UsaSvezia”.
Si tratta di una birra di frumento leggermente speziata con coriandolo, l’immancabile ingrediente principale ovvero l’acqua marina, e una piccola percentuale di batteri lattici al fine di evidenziarne le note più acidule.
Il risultato è un prodotto estremamente piacevole, beverino, che si abbina benissimo alla cucina di pesce ma che risulta essere estremamente dissetante per le giornate estive e non solo.
Una birra con il mare dentro che ha avuto un grande successo anche durante la recente kermesse di riferimento per il settore Beer Attraction 2018.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍