Inalpi riceve il riconoscimento Industria Felix

Sibona migliore distilleria per il quinto anno consecutivo all’ISW

Grande successo a Piacenza per l’11° Mercato dei Vini e dei Vignaioli Indipendenti

Acqua Valverde protagonista della Christmas Experience di Montenapoleone District

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



MIA Kombucha diventa il primo produttore artigianale di kombucha in Italia

MIA Kombucha annuncia un aumento di capitale da 270mila euro, raccolti tramite Mamacrowd, e diventa così il primo produttore artigianale di kombucha in Italia, con l'ambizione di fare arrivare le sue lattine colorate in tutti i bar e frigoriferi d'Italia.

Redazione 2 - Pubblicato il 28 Settembre 2022 alle ore 16:14
Categoria: Aziende Categoria: Bevande

MIA Kombucha, nata dall’idea di cinque under 35 e dalla fusione di due produzioni artigianali lombarde, MIARevolucha Kombucha, annuncia un aumento di capitale da 270.000 euro, raccolti sulla piattaforma di equity crowdfunding Mamacrowd. I fondi raccolti saranno usati per automatizzare l’intero processo di inlattinamento, incrementare la produzione fino a 10.000 litri al mese e rafforzare i canali distributivi.

Il Kombucha, una bevanda fermentata analcolica e salutare a base di tè, è già diventata popolarissima oltreoceano e promette di essere il prossimo trend nel mondo del beverage Europeo. Con questo aumento di capitale, MIA Kombucha diventa a tutti gli effetti il primo produttore artigianale in Italia, con una capacità produttiva di oltre 30mila lattine al mese e l’ambizione di far arrivare i suoi prodotti in tutti i bar e frigoriferi d’Italia.

Mattia Baggiani

“Il nostro Kombucha ha già raccolto intorno a sé curiosità ed entusiasmo: sono già centinaia i bar che offrono il nostro prodotto nel loro menù, e circa un terzo dei nostri clienti viene dall’e-commerce. Con le nuove risorse svilupperemo ulteriormente la diffusione di brand e prodotto, puntando all’ampliamento dei canali distributivi, e automatizzeremo il processo di inlattinamento, per poter scalare la produzione mantenendo il suo carattere artigianale – racconta Mattia Baggiani, co-founder di MIA Kombucha insieme agli amici Battista Maconi, Gabriele Mezzadri, Simone Vertemati e Ivan Parenti – Il crowdfunding è stato anche un modo per dare l’opportunità di partecipare al progetto alla community di appassionati del prodotto e dei fermentati in generale. Vogliamo che il nostro brand rispecchi i valori di inclusività, innovazione e freschezza di MIA”.

Ivan Parenti

MIA Kombucha ha lanciato il suo kombucha in quattro gusti: original, lampone, limone e zenzero. 

MIA Kombucha, le origini

Tutto ha inizio durante il lockdown del 2020. Mattia torna a Varese da un’esperienza di lavoro in Australia e porta con sé la passione per questa bevanda millenaria: il kombucha. Insieme a Simone, Battista, Ivan e Gabriele crea Mia Kombucha con l’obiettivo di produrre il miglior kombucha in Italia, utilizzando solo ingredienti di prima qualità. Dall’infusione del tè alla sua fermentazione, tutta la produzione di Mia Kombucha è completamente gestita nel laboratorio di Induno Olona, in provincia di Varese.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍