Dolomia è la prima acqua minerale col marchio IoSonoFvg

Conferme importanti e new entry per l’edizione 2022 di Beer&Food Attraction

Annunciate le vincitrici del concorso nazionale “Extra Cuoca – Il talento delle donne per l’olio extra vergine di oliva”

Federico Casucci vince Do It Dry! con il ready to drink Kolino

Miscelatore Record 2018: la finale nella Gran Serata Futurista a Torino

La Gran Serata Futurista, nel corso della quale sarà eletto il Miscelatore Record 2018, si svolgerà il 18 ottobre prossimo a partire dalle 18 al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino. Per la prima volta la finale della competizione sarà aperta al pubblico che potrà accedere gratuitamente (previa registrazione cliccando qui), assistere alle preparazioni, degustare le polibibite in concorso servite dagli stessi miscelatori in gara […]


Miscelatore Record Nazionale 2018 - Miscelazione Futurista

La Gran Serata Futurista, nel corso della quale sarà eletto il Miscelatore Record 2018, si svolgerà il 18 ottobre prossimo a partire dalle 18 al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino.
Per la prima volta la finale della competizione sarà aperta al pubblico che potrà accedere gratuitamente (previa registrazione cliccando qui), assistere alle preparazioni, degustare le polibibite in concorso servite dagli stessi miscelatori in gara e assegnare la propria preferenza.

Ecco le dieci polibibite (cocktail) formulate dagli altrettanti creativi miscelatori (barman) che accedono alla finale della competizione Miscelatore Record Nazionale 2018:
Lo Stuzzicatore di Palmerino Bussolo (Password Speakeasy / Password Bartender School – Castel Frentano, Chieti);
Il Sensazionale realizzato con la S.P.O.S.A. di Valerio Dussich (Bologna);
Dai su alzati da giù di Marco Fedele (Botaniko, Roma);
Il bene del Futurismo di Michele Guagliardo (Il Roma, Ravenna);
E adesso (b)pasta!!!! di Luca Menegazzo (Estremadura Café di Verbania);
Cif-Ciaf di Luca Roatta (Relais Cuba Chocolat, Cuneo);
È pronto! Nonna Italia’s Bruschetta di Massimo Stronati (Vina Enoteca, Palo Alto, California);
Gli intelletti di Marinetti di Valerio Trentani (Alchimia, Milano);
Lelettrodisiaca di Salvatore Vita (Osteria la Carbonara dal 1906, Roma);
L’inverno di Giacomo Agostini di Simone Zani (Riserva del Grande / Bar Keeper School, Brescia).

La competizione inizierà alle 19 e sarà preceduta da un seminario introduttivo al tema della Miscelazione Futurista.
Oltre al voto della giuria tecnica (Roberto Bava, AD di Cocchi, Fulvio Piccinino, barman ed esperto di Miscelazione Futurista,Rossella De Stefano, direttore di Bargiornale, Nerina Di Nunzio, direttore IED Roma, Cinzia Ferro, Miscelatore Record Nazionale 2016 e Mirko Turconi, bar Manager Piano 35 Lounge Bar), che eleggerà il Miscelatore Record Nazionale 2018, si darà spazio dunque al gusto e al voto di una giuria popolare di cui tutti potranno fare parte e che assegnerà un proprio premio.

Ognuno dei finalisti avrà a propria disposizione una postazione dove preparerà la sua polibibita e che potrà personalizzare coerentemente con il tema della miscela stessa: la creatività infatti è come sempre uno dei criteri di valutazione principali insieme alla tecnica e all’ottemperanza alle regole enunciate nel NeoManifesto della Miscelazione Futurista.

Clicca qui per saperne di più sul concorso Miscelatore Record 2018.

Uno stile di miscelazione spettacolare, che esalta i prodotti della liquoristica storica nazionale, preparazioni che si trasformano in performance uniche e irriverenti, miscele bizzarre, sorprendenti e provocatorie, vere e proprie opere d’arte temporanee concepite per suscitare emozioni, riflessioni, commenti e azioni: questa è la Miscelazione Futurista e questi gli ingredienti che rendono imperdibile l’appuntamento torinese del 18 ottobre.

Un ‘Futurismo da bere’ – sottolinea Roberto Bava, amministratore delegato di Cocchi – che celebri la velocità e l’abilità di rendere la Miscelazione Futurista fruibile e comprensibile a un pubblico ‘profano’: il miscelatore che meglio riuscirà in questo compito è quello che otterrà il titolo di Miscelatore Record Nazionale 2018”.

—-

TORINO FUTURISTA – Torino, che con le sue architetture industriali e la sua cucina fu città d’elezione per il movimento futurista, si conferma per il terzo anno conseuctivo capitale della Miscelazione Futurista: “Il rinnovamento architettonico futurista, con il suo carico iconoclastico, prese vita a Torino – dice Fulvio Piccinino, barman ed esperto, autore del volume “La Miscelazione Futurista” -. La città immaginata dai due geniali architetti futuristi Antonio Sant’Elia e Mario Chiattone ebbe la sua applicazione con la Fiat Lingotto, la nuova via Roma e la Torre Littoria che fu teatro anche dei primi voli, del primo circolo aereonautico che vedeva fra i fondatori Cinzio Barosi, fervente futurista autore della polibibita Avanvera. Ma la rivoluzione futurista a Torino si realizzò sotto altre sembianze, quelle della Cucina, estesa anche al mondo del bere, considerata da Marinetti come l’Ottava Arte”.

IL MUSEO NAZIONALE DELL’AUTOMOBILE DI TORINO è uno dei musei automotive più famosi al mondo. Custode di una collezione tra le più rare e interessanti nel suo genere, con oltre 200 vetture originali di 80 marche diverse, il MAUTO è un viaggio lungo un secolo attraverso la storia dell’automobile per raccontare la sua evoluzione da mezzo di trasporto a oggetto di culto. Non manca una sezione futurista: FERVORE MECCANICO DEL NOVECENTO è la sezione del percorso museale interamente dedicata al Futurismo. Un’istallazione multimediale suggestiva restituisce la sensazione del fervore meccanico che animava quegli anni e approfondisce la storia di uno dei movimenti culturali più interessanti del 1900.

IL PROGETTO – L’iniziativa della competizione, unica nel suo genere, prosegue idealmente il progetto iniziato quattro anni fa con la pubblicazione del volume La Miscelazione Futurista. Polibibite: la risposta autarchica italiana ai cocktail degli anni Trenta (prima edizione 2014) a cura di Fulvio Piccinino, inserito tra i 10 migliori libri di miscelazione al mondo al Tales of the Cocktail di New Orleans e ristampato in un’edizione arricchita nel 2016. Alla pubblicazione del volume si è affiancata un’intensa attività di seminari sulla miscelazione futurista a partire dall’autunno 2014 in Italia e nel mondo.

I PARTNER – Al progetto futurista hanno preso parte in questi anni insieme a Cocchi anche AlpestreCampariFabbriLuxardoNardiniPalliniStregaTassoni e Vecchia Romagna.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
     
    🔍