L’ortofrutta sul “blue carpet” del Giffoni Film Festival con Terra Orti

“The Perfect Match”, il tour estivo di Fever-Tree

The Milan Coffee Festival. Torna l’evento internazionale del caffè

A settembre a Napoli gran finale per il Leva Contest

Nuovo sito per Oleificio Zucchi: racconta la cultura dell’olio

Il nuovo sito istituzionale di Oleificio Zucchi vuole diventare il nuovo punto di riferimento della cultura dell'olio.

Aziende Innovazione Olio e condimenti Redazione 2 - 25 Gennaio 2022

      Ascolta la notizia in formato audio

Oleificio Zucchi, storica azienda produttrice di oli da olive e da semi in prima linea per la sostenibilità, ha rivoluzionato il proprio sito istituzionale.

Il progetto, affidato all’agenzia creativa TwentyTwenty, digital hub di Noesis Group, ha avuto come obiettivo quello di creare uno strumento che rispecchiasse l’essenza dell’azienda, la sua storia, e il forte impegno nella diffusione della nuova cultura dell’olio, fondata su trasparenza, qualità, sostenibilità e valorizzazione dell’arte del blending.

Con uno stile pulito, fresco ed istituzionale, e grafiche che rimandano al logo aziendale, il nuovo sito web di Oleificio Zucchi diventa un prezioso contenitore di materiali che raccontano ogni aspetto della vita aziendale: l’impostazione manageriale, le diverse aree business e il grande lavoro sulla sostenibilità dei processi produttivi e della filiera dell’olio, sia dell’extra vergine d’oliva sia dei semi.

L’homepage si configura come una “carta d’identità” dell’azienda, offrendo una panoramica chiara ed efficace di tutto ciò che si potrà approfondire consultando le diverse sezioni del sito, che vede anche una sezione dedicata alla sostenibilità, ricca di contenuti, fra cui il Bilancio redatto ogni anno, che racconta l’impegno dell’azienda in questo senso in tutti i suoi aspetti.

A completare il tutto, una pagina news ciclicamente alimentata, in modo che l’utente possa essere sempre aggiornato sulle ultime novità relative alle attività Zucchi. “Siamo molto orgogliosi di poter presentare a tutti coloro che ci seguono questo nuovo strumento, per noi così importante per poter diffondere il nostro punto di vista unico sulla cultura dell’olio e sulla sostenibilità” commenta Alessia Zucchi, Vicepresidente di Oleificio Zucchi“Il sito sarà in continua evoluzione, e siamo già al lavoro su nuove sezioni e contenuti che possano approfondire e delineare al meglio tutto il lavoro che sta alla base del nostro fare impresa.

 

Oleificio Zucchi nasce nel 1810 come attività artigianale a conduzione familiare, dedicata all’estrazione di olio da semi per uso alimentare. Nel corso degli anni, sotto la guida della famiglia Zucchi, l’azienda diventa una realtà industriale e commerciale di primaria importanza nel settore oleario, sia in Italia che all’estero: una presenza internazionale rafforzata nel 2020 con l’apertura di una filiale operativa negli Stati Uniti.
Con un moderno stabilimento che occupa oggi un’area di 110.000 mq a Cremona, Oleificio Zucchi produce e distribuisce con la Divisione Consumer oli da olive e da semi a marchio proprio – principalmente con il brand Zucchi – e a marchio privato, mentre con la Divisione Bulk è produttore e fornitore di oli sfusi per l’industria alimentare.
L’approccio innovativo e l’alta qualità dei suoi prodotti, accanto all’impegno per la valorizzazione e lo sviluppo del comparto, rendono Oleificio Zucchi un punto di riferimento nel mondo dell’olio e un partner affidabile del trade moderno. Impegnata da sempre per portare sulla tavola le migliori materie prime selezionate e armonizzate dai suoi blendmaster, e fedele ai suoi valori fondanti di trasparenza e responsabilità sociale e ambientale, Oleificio Zucchi ha dato vita al primo disciplinare di Certificazione di Sostenibilità dell’intera filiera dell’olio Extra Vergine da olive (DTP 125), garantita da CSQA. Viene assicurata così per i suoi oli certificati, in Italia e in Europa, una filiera di eccellenza, trasparente e tracciabile in ogni passaggio, fondata sul rispetto per l’ambiente, sul giusto riconoscimento economico del lavoro, sui diritti dei lavoratori. Secondo gli stessi principi, l’azienda ha implementato negli anni diverse misure per limitare l’impatto ambientale della produzione, quali la riduzione della carbon footprint, la realizzazione di un impianto di cogenerazione e di un raccordo ferroviario per la movimentazione delle merci, la riduzione del consumo di acqua.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍