Martini sponsor di due importanti eventi musicali a Milano

Gli chef Claudio Sadler e Gennaro Balice protagonisti della terza tappa del Charing Golf Tour 2022

S.Pellegrino Young Chef Academy Competition 2022-23: svelata la giuria internazionale

Barista Attitude al World of Coffee con Tempesta

Poke House arricchisce la proposta vegan con il tonno plant based

Poke House arricchisce la sua proposta vegana e introduce per la prima volta nel mondo delle bowl il pesce plant based di Current Foods

Ristorazione Redazione 2 - 26 Maggio 2022

Innovativa, trendy e green: la proposta culinaria di Poke House si rinnova introducendo per la prima volta il vegan tuna – l’alternativa vegana al tonno prodotta da Current Foods, il leader del plant based fish.

Prosegue il percorso di Poke House alla ricerca dei migliori ingredienti per la composizione delle sue freschissime e coloratissime bowl, che unisce l’irrinunciabile alta qualità delle materie prime allo spirito innovativo che da sempre contraddistingue il leader mondiale del poke: dopo “THIS isn’t Chicken Poke”, la ricetta stagionale con cui ha lanciato per la prima volta nel 2021 il pollo di origine vegetale, poi integrato a regime tra gli ingredienti del menù, oggi Poke House introduce per la prima volta nel mondo delle bowl il pesce plant based di Current Foods, un prodotto a base di proteine di piselli capace di riprodurre la freschezza e il gusto del vero tonno.

Guidati da un vero e proprio culto per la qualità della materia prima, Poke House ha impiegato quasi quasi 2 anni di ricerche, prove ed assaggi prima di individuare l’ingrediente perfetto per le sue bowl: sostenibile, nutriente, ricco di proteine e, soprattutto, delizioso, il nuovo Vegan Tuna saprà conquistare anche i palati più scettici.

“Da sempre attenti alle tendenze culinarie del momento, ma soprattutto alle esigenze della nostra community, la nostra scelta deriva dall’aver intercettato una diffusa maggiore consapevolezza e attenzione dei consumatori verso l’impatto ambientale delle proprie scelte alimentari” spiega Vittoria Zanetti, Executive Director e co-founder di Poke House. “Dopo un’intensa attività di ricerca e sperimentazione, siamo oggi particolarmente fieri di essere i primi a introdurre, per la prima volta nel mondo del poke in Italia, un ingrediente plant based d’eccellenza come il Vegan Tuna di Current Foods. Una novità dirompente per il mondo della ristorazione, pensata per offrire alla nostra clientela una food experience inedita, gustosa e, al tempo stesso, in armonia con il pianeta”.

L’ingrediente rivelazione del 2022 entrerà a far parte in modo sistemico dell’offerta Poke House dal 23 maggio, ampliando ulteriormente le opzioni disponibili per chi sposa, regolarmente o occasionalmente, un’alimentazione più green e sostenibile. Il ‘tonno non tonno’ si affianca infatti al pollo a base di proteine vegetali e al tofu.

All’avanguardia nel proprio settore, sia nel format – attraverso un modello ibrido che trae sinergie uniche dal connubio tra esperienza in store e digital – che nell’offerta, Poke House guida il cambiamento nel mercato dell’out-of-home con un impegno costante nel rendere sempre più varia e dinamica la propria offerta.

L’introduzione del Vegan Tuna dimostra ancora una volta la tensione costante all’innovazione che ci caratterizza dal giorno zero” aggiunge Zanetti. “Con questa incredibile alternativa vegetale al pesce, in grado di ingannare le papille gustative più attente, ci rivolgiamo non solo a vegani e vegetariani ma puntiamo a stuzzicare anche la curiosità dei flexitariani, ossia di coloro che, per scelte etiche e ambientali, tendono a ridurre il consumo di alimenti di origine animale.

Il Vegan Tuna, che al morso e al palato restituisce il gusto e la consistenza del vero tonno, non pone limite all’immaginazione e si presta ad essere abbinato ad un’infinita varietà di ingredienti.

Come inserire il Vegan Tuna all’interno delle bowl Poke House? Ecco 3 proposte:

  • Riso Integrale,Vegan Tuna, Mango, Pomodorini, Cipolla Rossa, Alga Nori.
  • Riso Bianco,Vegan Tuna, Avocado, Cetrioli, Carote, Spicy Mayo, Crispy Onion.
  • Riso Integrale,Vegan Tuna, Jalapeno, Mango, Edamame, Pomodorini, Mandorle.

 

Poke House – Californian soul, Hawaiian taste. Nato nel novembre 2018 dal sogno di due amici – Matteo Pichi, classe 1986 e Vittoria Zanetti, classe 1991 – di “nutrire il mondo con positività e benessere”, Poke House è il leader globale nella categoria dei ristoranti fast casual di poke, servendo le sue bowl fresche e colorate in più di in più di 130 insegne in otto paesi (Italia, Regno Unito, Spagna, Francia, Portogallo, Romania, Austria e Stati Uniti), nonché in altri mercati già in piano di espansione. Con un posizionamento che combina perfettamente l’experience in-store e il food delivery, Poke House offre un mix complementare di esperienze digitali e offline ai suoi clienti. Con un fatturato previsto di 100 milioni di euro nel 2022 e un team in crescita di oltre 1.000 persone, l’ipercrescita di Poke House è consentita da ampi margini economici, da un modello facilmente scalabile e da una community attiva di Poke House Lover, la Poke House Squad.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍