HorecaTv a Sigep 2023. Intervista con Roberto Brazzale di Brazzale SpA

Debutta a Taste 2023 Salsamenteria GiòeGiuà, sapori tramandati e ritrovati

WOW Burger di Autogrill tra i vincitori dei Europe Menu Innovation Award 2022

Hospitality 2023: la nuova era dell’ospitalità è outdoor

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Rossi e Sughi UHT: il giro d’affari vale oltre 1 miliardo di euro

Secondo una ricerca IRI Sughi Rossi e Sughi UHT nell'ultimo anno hanno raggiunto insieme un fatturato superiore a 1,1 miliardi di euro. Tra i due mercati quello dei Rossi è il maggiore, con un giro d’affari annuale che supera i 714 milioni di euro

Redazione - Pubblicato il 8 Novembre 2022 alle ore 10:25

I sughi, e specialmente quelli al pomodoro, sono tradizionalmente una passione per gli italiani e questo è sicuramente dimostrato anche dal valore di questo mercato all’interno della Distribuzione Italiana. Nell’ultimo anno, infatti, stando a una ricerca IRI il mercato dei Rossi e quello dei Sughi UHT hanno raggiunto insieme un fatturato superiore a 1,1 miliardi di euro.

Tra i due mercati quello dei Rossi è il maggiore, con un giro d’affari su base annua che supera i 714 milioni di euro.
All’interno di questo mercato, la Passata di Pomodoro è il segmento più cospicuo in quanto veicola il 53% delle vendite in valore ed il 60% delle vendite in volume.
Il secondo segmento per importanza è rappresentato dalla Polpa di Pomodoro con un peso a valore del 25% e a volume del 22%. Seguono poi Pelati e Pomodorini ed infine il Concentrato di Pomodoro. Quest’ultimo è il segmento con il prezzo al kilo più elevato, come si può notare osservando la differenza tra il peso a valore (6%) e quello a volume (2%).

Il mercato dei Sughi UHT rappresenta un giro d’affari pari a 425 milioni di euro. In questo contesto la segmentazione si suddivide tra i Sughi Base Pomodoro, quelli Base Pesto ed «Altri Sughi» (tendenzialmente quelli che vengono definiti sughi “Bianchi”).
I Sughi Base Pomodoro, a loro volta, possono essere suddivisi in Sughi e Salse Pronte; queste ultime rappresentano circa la metà dei volumi dell’intero segmento dei Sughi Base Pomodoro ed un po’ meno di un terzo in termini di valore.
Il Pesto (inteso come pesto Genovese ma anche pesto di pomodoro, calabrese, al pistacchio ecc…) vale il 34% della spesa dei Sughi UHT e il 20% dei volumi.

Rossi e Sughi UHT: andamenti opposti?

In termini di canali di vendita i Supermercati rappresentano il primo formato per entrambi i mercati dal momento che veicolano il 54% del fatturato sia per i Sughi UHT sia per i Rossi.

Analizzando la performance di queste due tipologie di prodotti, emergono delle sorprese. I ritmi serrati dei tempi moderni non lasciano scampo e i consumatori italiani cercano sempre più spesso sugli scaffali salse già pronte e basi per sughi che consentono di mettere in tavola un piatto di pasta in pochi minuti. Vediamo allora che, analizzando il mondo dei Sughi UHT, sono evidenti trend positivi per tutti i canali distributivi ad eccezione degli Ipermercati, dove le vendite a volume calano dell’1,8%, e dei Negozi Tradizionali, dove ci sono flessioni sia a valore (-0,8%) che a volume (-4,7%). La performance migliore è poi quella rilevata nel Discount, che raggiunge una crescita a doppia cifra: +12,7% a valore e +10,7% a volume.

Al contrario i Rossi mostrano cali in termini di volumi venduti in tutti i formati distributivi. Approfondendo l’analisi di questo mercato e osservando i trend di lungo periodo e tendendo in considerazione anche la situazione pre-pandemica si può osservare che paragonando il livello dei volumi di vendita dei Rossi del 2022 con quello del 2021, il calo è pari al 4%. Nel 2020 e nel 2021, la situazione di lockdown aveva costretto gli italiani a cucinare di più e ciò aveva influito molto positivamente sulle vendite di questi prodotti, portandoli a superare i 500 milioni di Kg commercializzati. Al contrario nel 2022 le vendite in volume hanno rallentato, attestandosi sui 481 milioni di Kg. Si tratta di numeri inferiori rispetto al 2021 ma leggermente superiori rispetto al 2019 (+0,4%). Il calo nel breve termine è quindi anche frutto di un “rimbalzo tecnico” rispetto al periodo pandemico.

Per quanto riguarda i Sughi UHT, invece, la curva di crescita degli ultimi 4 anni mostra una categoria in continuo sviluppo, con volumi in aumento anno dopo anno.

La performance dei segmenti

Dettagliando maggiormente l’analisi ed esaminando la performance di breve e lungo termine dei singoli segmenti che compongono questi due mercati emerge che:
• Nei Rossi sono le Passate di Pomodoro il segmento che si è sviluppato maggiormente negli ultimi quattro anni: infatti, nel 2022 si registra una crescita del +2,8% rispetto al 2019, mentre in termini di valore l’incremento è quasi del +20%. Anche per il Concentrato di Pomodoro la dinamica dei volumi è positiva. L’impatto sul totale Rossi è però contenuto dal momento che il segmento rappresenta solo il 2% del totale della categoria. Polpa di Pomodoro e Pelati e Pomodorini sono invece in calo anche rispetto al 2019.
• Per quanto riguarda i Sughi UHT, invece, tutti i segmenti sono in forte crescita sia rispetto al 2019 che al 2021. Il segmento Altri Sughi ha incrementato il suo valore del 60%, ma rappresenta solo l’1% del totale della categoria dei Sughi.

Prezzi e promozioni

In un contesto inflattivo generalizzato, notiamo dinamiche diverse tra i due mercati analizzati. Come illustrato nel graficoper i due principali segmenti dei Rossi (Polpa di Pomodoro e Passata di Pomodoro) è il mese di agosto 2022 a segnare un netto aumento del prezzo medio, accompagnato da una riduzione della pressione promozionale.

 

Nei Sughi UHT l’aumento del prezzo medio, invece, accelera già a partire dall’inizio dell’estate, mentre la forte diminuzione del livello promozionale è presente nei mesi precedenti. Come illustrato nel grafico a seguire da dicembre 2021, infatti, si iniziava già a vedere una diminuzione delle promozioni sia sui Sughi Base Pomodoro sia su quelli Base Pesto.

L’attuale contesto economico e la situazione inflattiva portano il consumatore a difendere il proprio potere di acquisto, portandolo ad adottare strategie di risparmio diversificate che possono coinvolgere anche la spesa di prodotti alimentari.

Gli operatori del settore dovranno perciò trovare nuove vie per sostenere gli acquisti. L’innovazione è sicuramente uno dei driver più importanti in questo senso.
Un esempio è dato dalle cosidette Salse Pronte – che rappresentano quasi la metà dei volumi dei Sughi Base Pomodoro – un segmento che qualche anno fa praticamente non esisteva ancora, ma che oggi rappresenta una soluzione ibrida tra i mercati dei Rossi e dei Sughi Pronti ed è diventata una parte fondamentale dello scaffale. Anche la gestione delle leve di prezzo e promozioni è e sarà sicuramente una delle attività più importanti e delicate per tutti gli operatori di questo settore.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍