HorecaTv a Sigep 2023. Intervista con Roberto Brazzale di Brazzale SpA

Debutta a Taste 2023 Salsamenteria GiòeGiuà, sapori tramandati e ritrovati

WOW Burger di Autogrill tra i vincitori dei Europe Menu Innovation Award 2022

Hospitality 2023: la nuova era dell’ospitalità è outdoor

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Successo del tour per presentare ai ristoratori l’app salva-cantina “The Winesider for Restaurants”

L'app The Winesider for Restaurants digitalizza la cantina offrendo ai ristoranti oltre 1500 etichette in conto vendita. Con il tour dei Winesider Day l'app sarà presentata ai ristoratori di tutta Italia.

Redazione 2 - Pubblicato il 2 Dicembre 2022 alle ore 10:31
Categoria: Ristorazione Categoria: Tecnologia & Innovazione Categoria: Vino & Spumante

Si sono conclusi con la tappa genovese i The Winesider Day, il primo round di presentazioni organizzato dalla food tech The Winesider per lanciare TWS4Restaurants, l’APP che alleggerisce il peso della cantina. Sono stati oltre 130 i ristoratori selezionati che hanno partecipato ai quattro appuntamenti organizzati in altrettanti ristoranti stellati con la partecipazione a ogni appuntamento dello chef stellato Italo Bassi: il Ristorante “Larossa” dello chef Andrea Larossa a Torino; il Ristorante Taki Off dello chef Andrea Fusco a Roma, il Ristorante Morelli di Giancarlo Morelli a Milano e il Ristorante The Cook al Cavo dello chef Ivano Ricchebono a Genova.

Proprio mentre la FIPE segnala che un ristoratore su tre ha deciso di limitare il numero di etichette presenti in cantina e il “caro bollette” mette in crisi la liquidità dei ristoranti, la food tech The Winesider offre una soluzione che permette di avere più etichette a disposizione, senza dover aumentare gli investimenti economici, con un aumento di fatturato e marginalità. The Winesider infatti può portare un aumento di fatturato dal 30 al 70%, con un impatto sulla marginalità fino al 25%.

L’ultimo servizio che The Winesider presenta sul mercato si chiama TWS4Restaurants ed è un’App che permette ai ristoratori di selezionare, tra oltre 1500 etichette, quelle da inserire – anche in conto vendita – nella propria cantina digitale, oltre che di personalizzare ogni aspetto della carta dei vini. TWS4Restaurants completa così un percorso che ha il suo punto di forza proprio nel servizio del conto vendita, un’opzione che l’azienda mette a disposizione dei ristoratori, permettendo loro di acquistare solo le bottiglie effettivamente vendute, in modo da far fronte alle spese ed evitare di stoccare bottiglie superflue. La personalizzazione della carta supporta il ristoratore nella gestione di scorte e disponibilità, ma diventa anche uno strumento di comunicazione chiara e trasparente con il cliente finale. TWS4Restaurants, inoltre, permette la gestione semplice ed efficace dei dati di vendita, con annesse marginalità e rotazione dei prodotti, in modo da aiutare i ristoranti a migliorare anche il controllo di cassa e l’aspetto commerciale.

“Il piano di sviluppo della nuova App, è partito durante il lockdown, quando The Winesider ha voluto creare un prodotto di supporto per i ristoratori, in un momento particolarmente difficile per il settore.” Afferma il CEO di The Winesider, Gianni Miscioscia. “La situazione di attuale incertezza economica ha confermato la necessità di servizi accessori che possano essere di reale supporto ai ristoratori. TWS4Restaurants e i servizi di The Winesider vanno esattamente in questa direzione. Dopo il perfezionamento operato negli ultimi mesi, TWS4Restaurants verrà rilasciata ufficialmente a tutti i ristoratori partner nel 2023.”  Ad oggi il fatturato ha raggiunto quota 3 milioni di euro, ma il business plan prevede di arrivare a 3mila locali serviti e 45 milioni di fatturato in 5 anni.

Importante anche il risvolto solidale dell’operazione. In occasione degli eventi, infatti, The Winesider, in collaborazione con Allcolibrì, dona 100 kit di generi alimentari ad anziani in difficoltà in Ucraina, un altro tassello che concorre al raggiungimento della mission aziendale: contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

 

The Winesider, fondata nel 2016 da Giovanni e Giacomo Miscioscia, è una startup attiva nell’ambito foodtech, che offre il primo servizio al mondo di gestione automatizzata della cantina, fino alla fornitura di vino in conto vendita. Con un catalogo vini da oltre 1500 referenze, 300 produttori (in costante aggiornamento) e un servizio digitale che permette di verificare costantemente l’andamento di ricavi e vendite, l’approccio “The Winesider” significa, per i ristoratori, ottimizzare le attività e le risorse commerciali, amministrative, logistiche, formative e di servizio. L’obiettivo dell’azienda? Essere al fianco dei ristoratori per consentire loro di offrire la migliore client experience possibile.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍