Comal festeggia i suoi primi 40 anni

Granarolo: parte il tour estivo del Food Truck Unconventional

Al via la XXXV rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna

La cucina e la filosofia si incontrano per l’evento “Filosofi a Tavola”

Tanti protagonisti del mondo food e Horeca tra i Cavalieri del Lavoro 2021

Hanno incontrato il Presidente della Repubblica Mattarella i nuovi 25 Cavalieri del Lavoro insigniti in Quirinale. Fra di loro tanti nomi del mondo food e Horeca, come Paola Togni di Togni SpA.

Attualità Notizie Protagonisti Redazione 2 - 27 Ottobre 2021

Sonos state consegnate ieri mattina al Quirinale le onoreficenze dell’Ordine “Al Merito del Lavoro” ai cinquanta Cavalieri del Lavoro nominati dal Capo dello Stato Sergio Mattarella nel 2020 e 2021.

Le nuove nomine di quest’anno vedono fra le imprenditrici e gli imprenditori numerosi nomi del mondo food e horeca, distinti per avere perato nel proprio settore (in via continuativa per almeno vent’anni con autonoma responsabilità) avendo contribuito in modo rilevante con l’attività d’impresa alla crescita economica, allo sviluppo sociale e all’innovazione.

I 25 Cavalieri del Lavoro nominati nel 2021 ad aver ricevuto le insegne dell’ordine Al Merito del Lavoro sono: Renato Ancorotti (Industria/Cosmetica – Lombardia), Angiola Beltrame (Industria siderurgica/laminati – Veneto), Marco Checchi (Industria metalmeccanica – Abruzzo), Giuseppina Di Foggia (Tecnologie informazione e comunicazione – Lazio), Philippe Donnet (Assicurazioni – Veneto), John Philip Elkann (Industria automobilistica – Piemonte), Battista Faraotti (Industria materie plastiche – Marche), Giampiero Fedele (Industria automobilistica – Puglia), Pietro Ferrari (Industria Metalmeccanica – Emilia Romagna), Alessandro Garrone (Energia – Liguria), Graziella Danila Gavezotti (Servizi aziendali – Lombardia), Paolo Gentilini (Industria alimentare/prodotti da forno – Lazio), Luigi Gubitosi (Servizi/ telecomunicazioni – Lazio), Giovanni Manetti (Agricoltura/Vitivinicolo – Toscana), Antonio Palmieri (Agricoltura/Allevamento bufalini – Campania), Salvatore Pilloni (Commercio/articoli cura della persona – Sardegna), Maria Cristina Piovesana (Industria/Arredamento – Friuli Venezia Giulia), Francesco Pizzocaro (Industria/chimica farmaceutica – Lombardia), Rino Rappuoli (Ricerca/Sviluppo prodotti farmaceutici – Toscana), Emanuele Remondini (Logistica intermodale – Liguria), Nicola Risatti (Servizi turistici alberghi – Lombardia), Paola Togni (Industria alimentare bevande – Marche), Grazia Valentini (Industria chimica/sistemi filtranti – Emilia Romagna), Giuseppe Vicenzi (Industria alimentare/prodotti da forno – Veneto), Gianluigi Carlo Viscardi (Industria meccatronica – Lombardia).

Paola Togni, presidentessa e amministratrice delegata di TOGNI SpA

Paola Togni, presidentessa e amministratrice delegata dell’omonima azienda di famiglia, ha ricevuto ieri dalle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la prestigiosa onoreficenza di Cavaliere del Lavoro.

È una forte emozione e un grande onore essere qui. Dedico questa importante onorificenza a tutta la mia famiglia a partire da mio padre che ha fondato l’azienda, a mio fratello con il quale ho percorso un tratto di strada, ai miei figli che hanno scelto di seguire le nostre orme e a tutti i collaboratori che credono in noi, e ogni giorno lavorano con passione e dedizione per gestire il presente e costruire il futuro della nostra impresa. Orgogliosi di appartenere al nostro territorio, le Marche, operiamo anche e soprattutto per custodirne i valori e incrementare il benessere della comunità: le persone e l’ambiente sono sempre al centro della nostra attività”, ha dichiarato Paola Togni al termine della cerimonia.

Quella di Paola Togni è una storia professionale strettamente legata a quella della sua famiglia. Nel 1980 entra giovanissima nell’azienda creata dal padre Luigi nel 1954, già attiva nella produzione di Spumanti e Acque Minerali.

Grazie al solido bagaglio di competenze e alla predisposizione nella gestione finanziaria segue e accompagna lo sviluppo dell’impresa in tutte le fasi più importanti, affiancando il padre e il fratello Paolo.

Negli anni afferma il proprio radicamento sul territorio sostenendo progetti di aggregazione di filiera, come l’acquisizione di una partecipazione in Fabbrica della Birra Tenute Collesi, grazie alla quale diventa produttore della omonima e pluripremiata birra artigianale Collesi, altra eccellenza della regione.

Attualmente l’azienda Togni S.p.A. conta 4 siti produttivi, 120 addetti, 48 Paesi in cui sono presenti milioni di bottiglie di acqua, spumante e birra artigianale con marchi come “Rocca dei Forti”, “Frasassi”, “San Cassiano”, “Gocciablu” e “Terza Rima”.

Oggi Paola Togni può guardare al futuro con un impegno che si rinnova e concretizza ogni giorno nell’affrontare le sfide della ricerca e dello sviluppo, che persegue con passione e tenacia nel solco della tradizione. Ultima creazione, Centinari Franciacorta, un nuovo marchio e sua prima esperienza fuori dalle Marche, a sottolineare la sua volontà di migliorarsi costantemente e dare valore alla qualità.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.


    Print Friendly, PDF & Email
    Condividi su:
    Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

      Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
      Autore articolo:
      Redazione 2

      Altri articoli:

      Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

      All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
      🔍