L’ortofrutta sul “blue carpet” del Giffoni Film Festival con Terra Orti

“The Perfect Match”, il tour estivo di Fever-Tree

The Milan Coffee Festival. Torna l’evento internazionale del caffè

A settembre a Napoli gran finale per il Leva Contest

TuttoFood. Le nuove tendenze di consumo del grocery

Come per molti dei settori indagati da TUTTOFOOD, dopo la pandemia anche il grocery ha dovuto rinnovarsi e adattarsi a nuovi stili di consumo. Ecco le testimonianze dei player del settore.

Indagini e Ricerche Redazione 2 - 31 Marzo 2022

      Ascolta la notizia in formato audio

Dopo l’avvento della pandemia, anche il grocery ha dovuto rinnovarsi e adattarsi a nuovi stili di consumo. TUTTOFOOD ha chiesto ai player del settore di raccontarci le attuali abitudini dei consumatori e le novità di prodotto su cui le aziende puntano.

Abitudini consolidate tra prodotti healthy e cucina casalinga

Dagli studi sulle recenti abitudini dei consumatori è possibile individuare le attuali e future tendenze nel settore grocery, dove a predominare in tavola è la grande attenzione a prodotti healthy, di qualità e soprattutto a una cucina casalinga realizzata con materie prime da filiera garantita e con un’etichetta trasparente. A confermare questa new wave, le voci di alcuni interpreti del mondo agroalimentare interpellati da TUTTOFOOD, sempre attenta ai trend in atto.

Secondo la siciliana Agromonte, la crisi pandemica ha riportato in auge la voglia di cucinare a casa e di sperimentare nuove ricette. L’azienda ha infatti raccontato a TUTTOFOOD di aver riscontrato da parte dei consumatori l’interesse a scegliere ingredienti e prodotti di qualità con un accento sulla salute e il benessere. Anche Acetaia Giusti di Modena conferma che a tutt’oggi è presente una tendenza sviluppata durante la pandemia, ovvero il consumo a casa di prodotti pregiati al fine di valorizzare il tempo passato fra le mura domestiche. Sul fronte innovazione l’azienda ha saputo valutare l’importante ruolo dell’online che ha spinto inevitabilmente a ripensare i modi in cui i prodotti vengono impacchettati, presentati e consegnati in modo da aumentare la qualità dell’esperienza di chi li riceve.

Uno dei top player del mercato italiano delle farine, il Gruppo Lo Conte, sottolinea l’incremento del segmento pizza e la ricerca di prodotti dalla forte componente di differenziazione. Per questo propone un’offerta premium anche nel segmento dei cibi senza glutine, un mercato in crescita e dalle grandi potenzialità.

TUTTOFOOD, nella nuova edizione 2023, si farà portavoce di queste nuove tendenze e sarà il punto di incontro e di dialogo per le aziende del settore e i buyer italiani e internazionali.

Grocery, star della distribuzione organizzata tra sostenibilità e innovazione

In uno scenario in cui la crescita dei consumi rallenta, il Grocery si conferma come l’autentica star della distribuzione organizzata. Secondo le rilevazioni di IRI per TUTTOFOOD, infatti, su quasi 4 miliardi di spesa complessiva, questo comparto pesa per ben 1,7 miliardi. Un risultato ottenuto soprattutto grazie al crescente contenuto di servizio di questi prodotti e alla costante innovazione implementata dalle aziende. Produttori e buyer concordano: è proprio con l’innovazione che questo segmento crescerà ancora. Un’evoluzione che si riflette anche nelle richieste dei consumatori, come confermano le insegne della grande distribuzione, presenti con i loro buyer a TUTTOFOOD. Esempio è la politica adottata da Bennet con il progetto Filiera Valore, che punta a garantire qualità e controllo in tutte le fasi del ciclo produttivo e dei prodotti che arrivano dal territorio in cui si trovano gli ipermercati. In questo modo si tutela la produzione locale e si promuove il patrimonio agroalimentare regionale, riscoprendo l’identità territoriale e riducendo l’impatto ambientale. Esaurita la fase post pandemica Basko sottolinea il passaggio nelle abitudini degli acquisti, da consumi di emergenza a consumi ragionati che puntano su qualità unita alla convenienza. Il gruppo genovese ha evidenziato nei propri punti vendita una ripresa delle referenze tradizionali, accanto alla ricerca di innovazione e sostenibilità.

La parola ai player con le novità ready to eat

Puntano sull’innovazione anche alcuni top player che a TUTTOFOOD hanno proposto interessanti referenze, un’offerta dettata dalle mutate esigenze degli stili di vita. Dal mondo cereali, legumi e semi, per esempio, l’azienda familiare italiana Pedon continua a investire nei prodotti ready to eat come i mix con verdure o i legumi fatti a snack, una scelta dettata dall’osservazione dei gusti dei consumatori che richiedono uno spuntino salutare ma al tempo stesso gustoso. Crescita del comparto Plant Based anche per il Gruppo F.lli Polli, motivato dalla maggiore attenzione alla nutrizione e al consumo di frutta e verdura. La frammentazione dei momenti di consumo ha infatti determinato negli ultimi anni uno sviluppo in positivo sia del segmento degli Snack sia del segmento Aperitivi. Evoluzioni che TUTTOFOOD continuerà a seguire nei prossimi mesi durante il percorso di avvicinamento all’edizione 2023.

TUTTOFOOD è la fiera B2B per l’intero ecosistema agroalimentare, punto di riferimento nel mondo per i produttori e distributori dei prodotti di qualità dell’intera filiera del food and beverage. Il prossimo appuntamento sarà dall’8 all’11 maggio 2023 a fieramilano.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
    Autore articolo:
    Redazione 2

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Angela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍