La Prima dell’Alta Langa 2023: aperte le registrazioni all’evento

Il Concorso “Ramoscello d’Oro 2023” premia i migliori oli extravergini italiani

HorecaTv a Sigep 2023. Intervista con Iuri Merlini di MEESOO srl

Gruppo Martelli porta i suoi prodotti a Cibus Connecting Italy e a PLMA

Notizie FLASH
Guarda tutte le ultime Notizie FLASH

NOTIZIE FLASH



Mense scolastiche, l’importanza del bio e del km zero

Il Presidente di ANGEM Carlo Scarsciotti all’evento “Mense al Pascolo. La sfida del bio e del km zero per la refezione scolastica del Lazio” organizzato dal Progetto Life GRACE

Redazione 5 - Pubblicato il 13 Marzo 2023 alle ore 14:54
Categoria: Notizie Flash Categoria: Ristorazione Collettiva

In un momento particolarmente critico a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia, l’intera filiera della ristorazione collettiva è messa a dura prova. Nonostante le difficoltà del settore, le aziende che offrono un servizio essenziale rifornendo le mense di scuole, ospedali e Rsa, puntano comunque a garantire sempre un’altissima qualità dei pasti offerti. E lo fanno valorizzando la sostenibilità delle produzioni zootecniche ottenute da allevamenti estensivi, per lo sviluppo di un mercato innovativo di carni ecosostenibili, a filiera corta e allevate al pascolo.

Si è parlato di questi e altri temi durante il convegno “MENSE AL PASCOLO. La sfida del bio e del km zero per la refezione scolastica del Lazio, organizzato dal Progetto Life GRACE, capofila ARSIAL, in collaborazione con ANCI. All’iniziativa, che ha avuto luogo in occasione della Giornata Internazionale della Refezione scolastica ha partecipato anche Carlo Scarsciotti, Presidente di ANGEM, l’Associazione nazionale della Ristorazione Collettiva.

La ristorazione collettiva scolastica è una delle eccellenze italiane. Come Angem siamo felici di prendere parte a iniziative come quella odierna che pongono l’attenzione sul valore educativo e nutrizionale delle mense nelle scuole“, ha dichiarato Carlo Scarsciotti, Presidente di ANGEM. “È necessario però puntare sulla qualità dei cibi che portiamo sulle tavole. E per farlo, dobbiamo agire a monte, dai bandi di gara. La vera sfida – ha sottolineato Scarsciotti – è scrivere i capitolati con l’obiettivo di ottenere il miglior servizio e non il prezzo più basso. Dobbiamo tutti fare un passo in più per meglio valorizzare ciò che abbiamo di buono, con proposte concrete, con piedi a terra e senza inutili filosofie”.


Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Questo articolo ha una valutazione media di: Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Autore articolo:
    Redazione 5

    Altri articoli:

    Puoi usare i filtri dei menu a tendina per selezionare gli autori o le categorie o fare una ricerca libera.

    All Alberto PresuttiAngela PetroccioneDavide Di VietroFabio RussoRedazione 7 HorecanewsninmorfeoRedazioneRedazione 2Redazione 3Redazione 4Redazione 5Rosaria CastaldoSimona RiccioValentina Masotti
    🔍